La Margherita aderisce alla campagna per il risparmio energetico

Il partito si asocia alla campagna promossa da Caterpillar su Radiodue, e invita i cittadini a lanciare proposte in maetria da sottoporre ai candidati sindaci

Riceviamo e pubblichiamo

Il Circolo "La Margherita" di Castellanza aderisce alla Campagna radiofonica promossa dalla trasmissione Caterpillar (Radio 2) “M’illumino di meno”, che ha lanciato in tutta Italia per il 16 febbraio 2006 (ad un anno esatto dall’ entrata in vigore del Protocollo di Kyoto) la 2° giornata nazionale del risparmio energetico. (per maggiori informazioni: www.caterueb.rai.it).

 

Gli ultimi eventi legati alla scarsità di approvvigionamento di gas dalla Russia,  se ce ne fosse stato bisogno, hanno dimostrato una volta di più l’inadeguatezza del Governo Berlusconi nella gestione della politica energetica italiana.

 

Alla politica dell’ improvvisazione fatta solo di provvedimenti tampone e di rincorsa faticosa delle emergenze (nell’ estate 2003 i black out elettrici e ora il rischio black out gas) e di scelte miopi come quella di autorizzare le moderne centrali turbogas a funzionare con il più inquinante e meno efficiente olio combustibile, in deroga alle norme antinquinamento per contenere le emissioni di CO2, con gravi conseguenze nel medio lungo termine sui livello dei prezzi dell’elettricità e del gas, e quindi sui bilanci delle famiglie e delle imprese,  si devono contrapporre proposte alternative coraggiose e lungimiranti, per  attuare riforme strutturali che affrontino alla radice il problema, partendo dall’adozione di un modello di produzione e consumo dell’ energia più sostenibili e razionali dell’ attuale per tutti (famiglie, pubbliche amministrazioni, piccole medi e grandi imprese di tutti i settori produttivi).

 

Sviluppo ed ambiente possono andare a braccetto, purché si accetti di compiere un salto culturale che porti a considerare gli investimenti nella sostenibilità energetica (dalla coibentazione -isolamento degli edifici, all’utilizzo di pannelli sia fotovoltaici che solari termici per la produzione domestica di energia elettrica e calore, dall’ installazione di caldaie ad alta efficienza all’acquisto di elettrodomestici a basso consumo, fino ai dispositivi per economizzare l’ illuminazione pubblica cittadina) come dei veri propri  certificati  di credito sulla qualità della vita”, la nostra, ma anche quella dei nostri figli e nipoti.

 

Anche a Castellanza, oltre che in tutto il resto d’Italia (una terra povera di idrocarburi e di fonti tradizionali per produrre energia elettrica e calore), esiste un enorme e inutilizzato giacimento di energia pulita, eterna e gratuita: il risparmio energetico.

Il Circolo La Margherita di Castellanza, assieme a Radio 2 Caterpillar, invita quindi tutti i propri iscritti, simpazzanti e anche tutti i cittadini a voler  saccheggiare gioiosamente questo “pozzo senza fondo”.

 

Vi chiediamo inoltre di segnalarci (all’indirizzo mail: margherita.castellanza@gmail.com oppure per fax al nr. 0331 505373) le vostre idee e proposte per promuovere e praticare nel concreto anche nell’amministrazione nostra città la cultura dell’efficienza energetica ed la diffusione dell’ utilizzo delle fonti rinnovabili.

Gli autori delle 10 migliori proposte (per concretezza, efficacia ed originalità) verranno da noi premiati con l’omaggio di un manualetto su come risparmiare facilmente energia in casa e di una lampada a risparmio energetico. Inoltre tali proposte saranno inserite nel pacchetto di richieste che come Circolo La Margherita di Castellanza ci impegneremo a sottoporre ai candidati alla carica di Sindaco, affinché possano essere inserite nei rispettivi programmi elettorali per le elezioni amministrative del 2006.

Intendiamo così fornire un piccolo ma intelligente contributo di civiltà, utile e vantaggioso per tutta la comunità cittadina.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.