La neve fa slittare la scelta sul candidato dell’Unione

Fumata grigia per la decisione dei partiti del centrosinistra. Rifondazione, per eventuali primarie, propone Michela Barzi

Alfieri o si va alle primarie. Non è scritto su nessun documento, ma ormai il tam tam dei partiti dell’Unione va in questa direzione e occorrerà attendere ancora una settima per conoscere la decisione finale.
Giorni fa era stato annunciato che entro il 31 gennaio si sarebbe ultimato il lavoro di confronto per arrivare a un candidato unico o alle primarie. La neve ha fatto saltare una riunione e da qui lo slittamento.
Intanto però le nove forze politiche sciolgono varie riserve.
Allo stato attuale sotto il simbolo dell’Unione si presenteranno sei/sette liste: Ds, Margherita, Rifondazione comunista, Verdi, Rosa nel pugno e una lista multicolore con Repubblicani europei, Italia dei valori e Udeur. I Comunisti italiani decideranno a breve se correre con una propria lista o nel listone.

Sul nome del candidato l’orientamento prevalente è per la riconferma di Alessandro Alfieri.
Una nota di Rifondazione  spiega che la posizione del partito "é stata limpida e non si vuole che il non aver finora espresso una candidatura possa essere oggetto di strumentalizzazioni. Le forze politiche dell’Unione, e in essa Rifondazione Comunista, non hanno mai escluso il ricorso alle primarie e, se si profilasse questa prospettiva, che per noi comunque contiene elementi positivi, noi chiederemmo a Michela Barzi di voler rappresentare un’area politica, culturale e sociale che si riconosce e lavora da tempo a Varese. Un’area che, per sintesi giornalistica, potremmo definire di sinistra alternativa, un’area che si riconosce nell’esperienza dei movimenti espressisi in questi anni, un’area che privilegia la ricerca e la definizione programmatica e che intende contribuire con le altre forze dell’Unione alla sconfitta delle destre e quindi al governo della città".

Un altro nome che si aggiungerebbe a Rocco Cordì, Alberto Minazzi e Alessandro Alfieri, già fatti per le eventuali primarie. Michela Barzi, nota ambientalista e per diverso tempo portavoce dei Verdi varesini, secondo Rifondazione "non sarebbe "una candidatura di partito ma la proponiamo all’insieme dei soggetti e delle persone che ritengono di costruire un percorso condiviso, che ritengono di continuare a portare “movimento” nella nostra città, soggetti e persone con cui abbiamo sinora condiviso il percorso che oggi riteniamo utile ribadire".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.