“La Nostra città, il nostro Stadio”, un comitato a sostegno del progetto Sogliano

Attivo da dieci giorni, ha già raccolto mille firme. Il presidente Segic: «Un'occasione irripetibile»

Un’irripetibile occasione di crescita e sviluppo, sia sportiva che economica. Così i tifosi del Varese calcio vedono il progetto del nuovo stadio lanciato dal presidente Riccardo Sogliano.

Per non lasciarsela scappare, per sensibilizzare l’opinione pubblica su questa possibilità, hanno quindi deciso di fondare un comitato per raccogliere firme a favore del progetto. "La Nostra città, il nostro Stadio" – questo il nome del comitato  – ne ha già raccolte quasi un migliaio in dieci giorni, e non solo tra i tifosi. «Sono nati punti di raccolta firme spontanei, molti bar ci hanno chiesto di fornire tutto il materiale per poter dare il loro contributo» afferma Emanuele Segic, presidente del comitato.

Sostenuto da Stefano Pertile, rappresentante della curva, ed altri membri del gruppo, lo stesso Segic ha illustrato le ragioni del si al progetto del nuovo stadio. «Il progetto di Sogliano – esordisce Segic – è l’unica possibilità di tornare nel calcio che conta, perché garantirebbe alla squadra quella sicurezza economica e quella continuità di gestione che è mancata nel recente passato, caratterizzato da due fallimenti negli ultimi vent’anni».
Inoltre, sempre per quanto riguarda l’aspetto sportivo, il nuovo impianto sarà uno stimolo per i giovani, che potranno avvalersi di una struttura moderna ed innovativa. Importanti sarebbero anche le ricadute economiche per il territorio, dato che grazie alla gestione privata dello stadio il Comune potrà risparmiare le risorse oggi destinate alla manutenzione della struttura.
Infine, il nuovo stadio rivoluzionerà l’intera area di Masnago che, sempre secondo gli esponenti del comitato, diventerà un secondo centro cittadino. «Nel nuovo impianto sono previsti spazi commerciali, cinema e perfino un asilo, oltre ad un parcheggio sotterraneo grazie al quale nasceranno centinaia di nuovi posti auto. Inoltre – prosegue Segic – la struttura potrà ospitare anche eventi non sportivi, come fiere e concerti: in definitiva, si tratterebbe di un vero e proprio valore aggiunto per la città».

Il comitato "La Nostra città, il nostro Stadio" si riunisce tutti i giovedì sera, alle 21, presso il bar “Goalasso” dello stadio. In questa è possibile firmare per sostenere il progetto Sogliano, così come in altri punti della città.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.