La Presidente del parlamento Basco in visita al Consiglio regionale

Sul tappeto i temi del federalismo e dell’autonomia fiscale

Federalismo e autonomia. Sono questi i temi che sono stati oggi al centro dei colloqui che la Presidente del Parlamento Basco, onorevole  Izaskun Bilbao Barandica,  ha avuto in Consiglio regionale nel corso di una visita ufficiale.


Izaskun Bilbao Barandica, 44 anni, eletta Presidente del Parlamento Basco nel maggio del 2005,  è arrivata nella sede del parlamento lombardo attorno alle 12,30, accolta dal Presidente Attilio Fontana (Lega Nord).  Subito dopo la  Presidente Basca ha partecipato alla seduta della Commissione Bilancio e Programmazione presieduta da Rosi Mauro (Lega Nord) nel corso della quale si sono dibattuti i temi legati al federalismo fiscale. 

 

In particolare Izaskun Bilbao Barandica ha spiegato come si regge il sistema di finanziamento nei Paesi Baschi, realtà che in Spagna rappresenta la punta più avanzata del federalismo e dell’autonomia. I Paesi Baschi, infatti,  trattengono tutti i tributi. A Madrid va un contributo per le spese che lo Stato deve affrontare per la monarchia, esercito,  controllo delle dogane e la gestione dei porti  e che rappresenta circa il 6,24% del totale che le varie autonomia spagnole versano alla capitale.

“Senza autonomia fiscale – ha detto la Presidente del parlamento basco davanti alla Commissione Bilancio e Programmazione – non c’è autonomia politica. Noi siamo riusciti a promuovere il nostro sistema economico, supportandolo quando era necessario per far fronte a difficili congiunture, proprio grazie alla nostra autonomia fiscale”.

 

“Questa è la dimostrazione – ha commentato la Presidente Rosi Mauro – di quanto potremmo fare noi se solo si riuscisse a raggiungere il traguardo del federalismo fiscale. Io batto sempre sullo stesso chiodo. E dati alla mano dico che non è più possibile continuare con un sistema che penalizza la nostra Regione: ogni lombardo paga ogni anno tasse 6 mila e 623 euro ma riceve dallo Stato trasferimenti per solo mille e 263 euro. Siamo q            uelli che pagano di più e ricevono dallo Stato sempre meno”.

 

Poco dopo la Presidente del parlamento basco, nella sala dell’Ufficio di Presidenza,  ha incontrato il Presidente del Consiglio Fontana, il vicepresidente Marco Cipriano (Ds), i Consiglieri Segretari Luca Ferrazzi (AN) e Battista Bonfanti (Margherita).

Presenti all’incontro anche la Presidente della Commissione Bilancio Rosi Mauro, il Presidente della Commissione Cultura Daniele Belotti (Lega Nord), il capogruppo dei Democratici di Sinistra Giuseppe Benigni e Silvia Ferretto del Gruppo Misto.

 

“Sono grato alla Presidente Izaskun Bilbao Barandica – ha detto Fontana –  di avere accettato il nostro invito. Riteniamo importante approfondire con particolare interesse come i Paesi Baschi siano riusciti ad affrontare e risolvere  i temi riguardanti il sistema della fiscalità.  Rispetto al passato, la Spagna da Paese centralista è diventato un Paese con federalismo a forte velocità. Se questo è accaduto in Spagna – ha aggiunto Fontana – credo che possa avvenire anche da noi. Dopo la devolution, lo scoglio da affrontare è quello legato alla fiscalità e alle competenze”.

 

“Guardiamo con profonda attenzione alle riforme che state portando avanti. La cosa importante che posso dire – ha sottolineato la Presidente basca – è che il trasferimento delle competenze deve essere accompagnato da un sistema fiscale adeguato. Solo in questo modo le autonomie riescono a ricavare le risorse da investire sul proprio territorio e dunque migliorare le condizioni di vita dei cittadini. Un’altra cosa importante è quella riguardante la tutela  e la valorizzazione della propria identità in un mondo globale che  tenga all’omologazione di tutto perché non deve assolutamente essere perduta”.

 

“Io – ha evidenziato il vicepresidente Marco Cipriano – apprezzo molto l’esperienza basca perché è un modello che salvaguardia autonomia e identità ma al tempo stesso dimostra una grande apertura alle diversità. Insomma, non è un modello di federalismo sfasciatutto che pensa solo alla propria ricchezza e benessere”.

 

“Gli incontri di oggi – ha detto il Segretario Battista Bonfanti – sono serviti a conoscerci meglio. Lombardia e Paese Baschi sono due realtà leader dal punto di vista delle rispettive economie nazionali.  Il federalismo basca debba essere approfondito perché credo che possa dare suggerimenti importanti al dibattito che da noi è in corso”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.