La Valceresio punta sull’integrazione multietnica

Si chiama “Piccolo giallo e piccolo blu” il progetto della comunità Montana dedicato agli stranieri

Lingua italiana e burocrazia: un cruccio per noi connazionali, un vero disagio per gli immigrati. Di fronte alle evidenti difficoltà mostrate dalle persone che si trasferiscono nel nostro paese, la Comunità Montana della Valceresio corre in aiuto proponendo il progetto “Piccolo giallo e piccolo blu”, che avrà lo scopo di integrare i bambini nelle scuole ed aiutare gli adulti stranieri a sbrigare le pratiche amministrative.

Come spiega il Presidente della Comunità Montana Ivan Andreoletti, «l’iniziativa è nata a partire dalla richiesta di diversi enti di dare un supporto a coloro che sono appena arrivati in Italia e mostrano evidenti difficoltà, soprattutto nel linguaggio».

I docenti del gruppo “Paiss” (Progetto Accoglienza Integrazione Stranieri a Scuola) ha presentato i dati relativi alla presenza di immigrati nelle scuole, il gruppo “Eda” ha chiesto alla Comunità la collaborazione per l’attivazione di un corso di italiano per ragazzi, l’associazione “Arnolf”, che gestisce lo sportello per le pratiche amministrative, propone la presenza di mediatori culturali.

Sulla base di tali richieste, l’ufficio di piano della Comunità, che gestisce i rapporti della persona, sta elaborando delle proposte che permettano di ottenere i finanziamenti necessari per mettere in atto il progetto di inserimento degli stranieri nel nostro paese. Il governo della Valceresio ha così raccolto, in un piccolo volume, le intenzioni di “Piccolo giallo e piccolo blu”, utile a sensibilizzare tutte le persone che si occupano di accoglienza e a metterle al corrente dei percorsi proposti.

Offrire aiuti facendo interagire culture diverse diventa essenziale per una convivenza multietnica armonica e di interscambio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.