Le infezioni respiratorie nei bambini a rischio

Giornata di approfondimento riservata ai pediatri. L'appuntamento è per sabato 18 febbraio nella sede dell'Unibersità dell'Insubria di via Ravasi

Sabato 18 febbraio, nelle aule didattiche della  Facoltà di Economia dell’Università dell’Insubria di Varese, in via Monta Generoso, si svolgerà un corso di aggiornamento per pediatri dal titolo "Il bambino con frequenti infezioni respiratorie", organizzato dall’Azienda Ospedaliera “Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi” e dall’Università dell’Insubria.

Dopo la registrazione dei partecipanti, alle ore 9.00 sarà il prof. Luigi Nespoli, direttore dell’U.O. di Pediatria dell’ospedale Filippo del Ponte, a dare il via ai lavori con un intervento sulle basi epidemiologiche.

Il corso proseguirà per tutta la giornata e si concluderà con un test di apprendimento finale tra le 17.00 e le 17.30.

Oltre al professor Nespoli, interverranno la dott.ssa Maddalena Marinoni, della Pediatria del Del Ponte, il dottor Giovanni Delù, dell’U. O. di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale di Circolo e il dott. Alberto Pozzi, dell’U.O. di Radiologia B dell’Ospedale di Circolo.

Il tema trattato è di particolare rilievo dal momento che la patologia respiratoria ricorrente costituisce senza dubbio una delle ragioni di consultazione frequente del pediatra.

Tra gli scopi del corso vi è quello di apprendere, oltre all’epidemiologia del problema e la sua eziologia, il ruolo dei fattori favorenti, soprattutto ambientali, su cui è possibile intervenire per ridurne l’incidenza e conoscere le basi immunopatogenetiche per avere degli strumenti per poter distinguere tale affezione da altre condizioni morbose più importanti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.