Luini batte tutti anche senza l’acqua

Il campione di Gavirate trionfa al Crash-B di Boston sul remoergometro

Puoi togliergli anche l’acqua, ma non lo fermi comunque. Elia Luini si conferma ai vertici mondiali del remoergometro, l’attrezzo utilizzato dai canottieri per l’allenamento invernale, sbaragliando la concorrenza di 121 avversari nella venticinquesima edizione del Crash-B di Boston.

Il campione di Gavirate, attualmente in forza alla Canottieri Aniene, ha ottenuto un ottimo 6’06"9; tempo che non gli ha permesso di avvicinare il primato mondiale che detiene dal 2004 (6’02"6) ma che è bastato per battere il danese Mads Rasmussen distante due secondi e mezzo. Terzo l’altro azzurro Marcello Miani (6’13"40) che ha superato quel Gerard van del Linden capace di sconfiggere Luini a Siviglia sui 1.000 metri. Elia questa volta però non ha avuto problemi nell’imporre la sua legge trascinando una spedizione italiana che ha conquistato altri risultati eccellenti. Oltre al gaviratese (pesi leggeri) l’oro è andato anche a Bruno Rosetti (juniores); argento invece per Francesco Fossi, bronzo per Dario Dentale, Marcello Miani e Camilla Espana.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.