Luino capitale dei camperisti per un week-end

Oltre trecento camper sosteranno in città per due giorni. Spettacoli, visite guidate e prezzi speciali nei ristoranti per un'accoglienza da città turistica

Luino sarà la capitale dei camperisti per un fine settimana. La città del Verbano sarà teatro di un raduno nazionale di una categoria a volte maltrattata ma che in Italia può contare su numeri di tutto rispetto. A scegliere Luino come meta del raduno nazionale è il club «La Granda» di Biella che sta promuovendo questo evento e la città di Luino su tutti i giornali e le riviste nazionali del settore invitando i camperisti italiani a passare alcuni giorni nella nostra città.

Il club ha assicurato la presenza di almeno 300 camper con un potenziale minimo di 600 persone. «Ma potrebbero esserci molti più arrivi», annuncia un ottimista Pierfrancesco Buchi, assessore al turismo.
I giorni in cui si terrà il raduno sono il 29 e 30 aprile prossimo e l’assessorato al turismo sta organizzando una serie di eventi di intrattenimento che diano lustro a Luino e che non facciano annoiare i turisti che in quei giorni gireranno per la città. «Infatti porteremo i turisti-camperisti divisi in quattro gruppi per ogni mezza giornata a visitare la centrale di Ronco Valgrande, l’industria IMF, i giardini di villa Fonteviva, la nostra biblioteca civica – spiega Buchi – e daremo loro la possibilità di fare dei viaggi sentimentali ridotti all’interno del Parco letterario Piero Chiara».

I camper verranno collocati nello sterrato lungo il lago con tutti gli accorgimenti e le strutture per il rispetto dell’ambiente e per l’osservanza delle leggi riguardanti la sosta dei camper. Luino, infatti, non ha una struttura adibita al campeggio ma quest’occasione potrebbe dare una spinta in questa direzione dato che una città turistica che si rispetti non deve scontentare nessuna categoria di turista. È una occasione importante di promozione di Luino. Anche l’Ascom sarà coinvolta assieme a tutti i ristoratori della zona:«Con l’Ascom concorderemo prezzi speciali nei ristoranti – conclude l’assessore – e speriamo che anche i negozianti possano tenere aperto alla domenica proprio per dare la possibilità a questa comitiva di almeno 600 persone di girare e vivere le vie del centro».

L’appello dell’amministrazione, insomma, è indirizzato a tutti quelli che potranno trarre beneficio da questa manifestazione al fine di creare un clima di accoglienza positivo e sicuramente utile all’immagine della Luino che punta al turismo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.