Manca l’acqua, la Lega all’attacco

A secco per ore i rubinetti nella parte alta del paese. Il sindaco: «Presto i risultati di nuove trivellazioni effettuate da Aspem»

«Da noi, come nell’Africa più sperduta, manca ancora l’acqua…». Il lamento arriva dalla Lega Nord di Daverio, comune poco distante da Varese che nei giorni scorsi è scesa sul piede di guerra per criticare l’operato dell’amministrazione. L’oggetto della critica del Carroccio, in minoranza, non è nuovo per il paese: l’acqua. Già nei mesi scorsi, difatti, un inquinamento da idrocarburi aveva messo in crisi l’approvvigionamento idrico di Daverio. Oggi, si legge nel volantino e nell’interrogazione a domanda scritta arrivata sul tavolo del sindaco Ambrogio Ghiringhelli, la situazione si ripropone. «Visto che lei dichiara con fierezza di aver superato i problemi di approvvigionamento idrico da qualche anno – chiedono al primo cittadino i consiglieri del Carroccio – , le risulta che il 14 dicembre e il giorno 08/09 febbraio 2006  sia mancata per l’ennesima volta l’acqua in varie parti del paese?» e poi, in riferimento alle possibili soluzioni, «questi fantomatici pozzi pilota dove sono? Chi li ha visti? Quanti sono? Chi è stato incaricato? Dove è stata prevista a bilancio la spesa? I lavori che cosa hanno fatto emergere? Tutto ciò costituisce “Segreto di Stato”?».
La risposta, fuori dalle sedi istituzionali, arriva dal sindaco, “fresco” di consiglio comunale che si è tenuto nella serata di ieri, 8 febbraio. «L’emergenza idrica c’è stata, ma nella parte alta del paese – spiega Ghiringhelli – . E’ vero, ci sono dei problemi, ma il punto è che questi non dipendono da un caso di mala amministrazione, bensì da una crisi idrica generale e da un abbassamento dei livelli dell’acqua nella falda. Non possiamo fare più di tanto di fronte ad autunni secchi e inverni gelidi, che non permettono la permeabilizzazione dell’acqua nelle falde. Stiamo facendo il possibile: ho tutto l’interesse affinchè in paese, dove vivo, vi sia sempre l’acqua». E i nuovi pozzi di captazione dell’acqua? «Attualmente Aspem sta effettuando una serie di trivellazioni per verificare lo stato della falda nel limite sud del paese – conclude Ghiringhelli. I risultati verranno resi noti probabilmente alla fine di settimana prossima: attendiamo l’esito per verificare se la portata idrica è soddisfacente per la realizzazione di nuovi pozzi»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.