Mercato, ancora problemi dopo la nevicata

Vari esercenti lamentano ancora adesso problemi d'accesso per la clientela a causa dei lastroni di ghiaccio

Sparita la neve, restò il ghiaccio. Il grande disgelo degli ultimi giorni, favorito da temperature diurne nettamente siopra la norma, ha trasformato mezza città in un acquitrino – penoso in particolare lo stato di alcuni parcheggi sterrati, come quello del personale del Tribunale, oppure quello di via Metteotti, ridotti come il campo in cui Fantozzi e compagni giocavano una memorabile partita a calcio fra scapoli ed ammogliati.
Chi però più di tutti ci ha rimesso sono gli esercenti del mercato cittadino di piazzale Bersaglieri. "Sabato abbiamo perso tutta la giornata: il piazzale non era stato sgomberato, non c’era modo di sistemare le bancarelle. Così abbiamo dovuto rinunciare, perdendo tutti incassi – la tassa di concessione del posto, beninteso, dobbiamo pagarla lo stesso" lamentano ora i commercianti. I signori Tocco, Colleo ed Alberio, titolari di bancarelle di alimentari e abbigliamento al margine sud della piazza, indicano seccati la muraglia di neve accumulata dagli spazzaneve e che impedisce l’accesso dei clienti dal parcheggio immediatamente antistante. "Con lo scioglimento della neve, la mattina presto si forma sempre uno strato di ghiaccio su cui la gente scivola – e più di un cliente ha dovuto rinunciare a passare di qui, facendo lunghi giri per entrare nel mercato evitando le lastre". Non accade solo al mercato: anche di fronte alle scuole cittadine più d’uno fra studenti, genitori e nonni, si è già ammaccato le ossa. Fortunatamente le giornate sono tiepide e già a metà mattina il ghiaccio si scioglie; ma la notte il fenomeno si ripete, e data la quantità di neve accumulata, continuerà ancora per un po’. "Abbiamo dovuto provvedere noi a spargere del sale per evitare la formazione di altro ghiaccio, ma non dovrebbe spettare a noi" riferiscono al mercato.
Anche per le auto dei clienti vi sono stati molti problemi; come ricorda un signora di passaggio, sabato scorso "molti posteggi non erano ancora stati puliti dalla neve, e la gente, per non restare bloccata, parcheggiava come e dove poteva: vigili (il comando è a due passi, dnr) ed ausiliari, invece di chiudere un occhio, data la situazione, non hanno esitato a dare multe a destra e a manca". E la lamentela ha fraternamente unito in coro clienti ed esercenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.