Niente liceo classico a Tradate e Bisuschio, pochi iscritti

A rischio anche l’indirizzo linguistico a Tradate. Boom di iscrizioni invece al Cairoli di Varese. L’assessore provinciale: «Promuoveremo di più per l’anno prossimo»

Niente liceo classico, né a Tradate, né a Bisuschio. Genitori e ragazzi non hanno raccolto la proposta delle scuole superiori e della Provincia di Varese. Troppo poche le iscrizioni nei due istituti superiori che per l’anno scolastico 2006/2007 avevano avuto la disposizione della Provincia di aprire una sezione di classico con l’obiettivo di sgravare dal liceo Cairoli di Varese le sempre più numerose iscrizioni. Risultato: le iscrizioni a Varese sono aumentate, mentre Tradate ha avuto 11 richieste e Bisuschio 7. Entrambe lontane dalla soglia dei 20 alunni necessari per attivare una classe.
«Non ce lo aspettavamo – spiega il preside del liceo scientifico Curie, Luigi Villa -, probabilmente la causa è anche da ricercare nelle continue polemiche che sono state sollevate a inizio anno, con la paura che il liceo linguistico venisse chiuso per far spazio al classico. Infatti, abbiamo avuto poche iscrizioni anche al linguistico, solo 15, stiamo valutando se tenere aperta la sezione anche di questo indirizzo».

L’idea di aprire sedi alternative a Varese per il liceo classico era stata avanzata dalla Provincia «per sgravare dalle numerose iscrizioni il liceo Cairoli – spiega l’assessore provinciale Graziella Giacon -, ma anche per sollevare i genitori da spese di pendolarismo che potrebbero essere evitate. Sicuramente, nonostante questo inaspettato risultato, continueremo a proporre l’apertura del liceo classico a Tradate e Bisuschio, sfruttando un anno di promozione. Speriamo che la proposta venga compresa fino in fondo, anche se siamo consapevoli che il liceo Cairoli ha una propria consolidata storia».

L’unica cosa certa è che per il prossimo anno scolastico non saranno aperti gli indirizzi classici nei due istituti e che è a rischio anche il liceo linguistico a Tradate, attivo ormai da 15 anni. «Per quest’ultimo stiamo cercando una soluzione – prosegue la Giacon -. Sarebbe un peccato perdere questa sezione, credo sia solo un problema temporaneo perchè la chiusura della sezione creerebbe solo paura. Vedremo di far partire lo stesso questo indirizzo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.