Obiettivo 2: Come ottenere i nuovi contributi per le imprese

Le risposte in un seminario organizzato dalla Camera di Commercio alle Ville Ponti

Sono 15.356 le piccole e medie aziende dei comuni varesini in area Obiettivo 2 (Asse del Sempione e Luinese) potenzialmente interessate ai contributi europei per la creazione e l’innovazione d’impresa. Per aiutarle nell’accesso ai 5 milioni di euro complessivamente disponibili, la Camera di Commercio propone un seminario gratuito che si terrà martedì 28 febbraio, alle ore 10.00, nelle sale del Centro Congressi “Ville Ponti”. 

Il seminario affronterà temi di grande attualità e prevede gli interventi degli esperti, oltre che della stessa Camera di Commercio varesina, anche dell’Euro Info Centre di Milano nonché della Regione Lombardia. In particolare, si entrerà nel dettaglio delle spese ammissibili ai due contributi per la creazione e per l’innovazione d’impresa. Tra queste, quelle di acquisto e installazione di attrezzature tecnologiche, i costi di personale, i contratti con Università e Centri di Ricerca. Ma anche le spese per l’acquisto dei risultati di ricerche, di brevetti e know how insieme ai diritti di licenza.

L’iniziativa si svolge in stretta collaborazione con l’Osservatorio Provinciale sull’Internazionalizzazione istituito dalla Camera di Commercio e composto dalle associazioni di categoria Unione degli Industriali della Provincia di Varese, Associazione Artigiani, Cna, Api, Acai, Cdo Altomilanese oltre che dai consorzi Ceam, Cotonemoda, Promoscambi e Provex nonché dal Centro Estero Camere Commercio Lombarde e di Centrocot. Per le iscrizioni al seminario e per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Euro Info Centre della Camera di Commercio varesina di piazza Monte Grappa 5 (tel. 0332/295.313; e-mail: eic@va.camcom.it).

Intanto la Camera di Commercio sta già lavorando a nuove iniziative su questo fronte: una delle prime prevede l’arrivo a Varese di alcuni rappresentanti delle Nazioni Unite, che illustreranno le caratteristiche dei 136mila appalti che l’Onu annualmente mette a disposizione delle piccole e medie imprese in tutto il mondo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.