Obiettivo 2, ultimo round per le imprese

Il programma di aiuto alle aree depresse del Sempione e del Luinese giunge al rush finale con un fondo da 5 milioni di euro per la Lombardia

Obiettivo 2 ultimo round per le imprese. Suona la campanella per gli imprenditori del Luinese e dell’area del Sempione, le due aree in provincia inserite nella fascia Obiettivo 2, che possono avere accesso ad un fondo complessivo per la Regione Lombardia da 5 milioni di euro per tre misure: creazione di un’impresa, innovazione della produzione e dell’organizzazione aziendale e penetrazione nei mercati esteri. La Camera di Commercio artigianato ed industria ha portato a Ville Ponti 80 imprenditori per un seminario definito «molto pratico» dal vice-segretario della Ccia Mauro Giannattasio.

«Gli imprenditori hanno poco tempo per questi incontri – ha detto Giannattasio – e noi abbiamo cercato di essere il più sintetici possibile portando relatori che hanno illustrato le tre misure dell’Obiettivo 2 senza fronzoli e spiegando come, in pratica, si può accedere a questi contributi a fondo perduto che possono arrivare a coprire il 30% del costo di un progetto».
Sembra poco ma non lo è, e la presenza di questo numero di imprese lo conferma. I relatori hanno esposto le procedure per ottenere questi fondi. Cristina Boeri, dell’Euro Info Centre di Milano ha spiegato come si possa farsi rimborsare le spese sostenute per partecipare ad una fiera all’estero. Barbara Figini della direzione generale Industria ha illustrato come ottenere finanziamenti per le altre misure.

In sostanza si è trattato di un seminario molto tecnico finalizzato a convincere gli imprenditori a non lasciarsi sfuggire un’occasione così ghiotta e che può solo far bene all’azienda. «Negli anni passati le procedure, a volte troppo complicate, non hanno permesso un completo sfruttamento delle risorse – ha concluso Giannattasio – la semplificazione di queste ha fatto, ora, drizzare le antenne a molti imprenditori»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.