Organizzava il traffico di droga dal Brasile, arrestato a Milano

Le indagini, condotte dai carabinieri di Busto, erano iniziate nel 2003. Nella mattinata l'arresto e la perquisizione di cinque abitazioni

Oggi, giovedì 2 febbraio, i carabinieri di Busto Arsizio hanno arrestato intorno alle 5 di mattina un pluripregiudicato nella sua abitazione milanese. L’uomo italiano, 33enne, avrebbe organizzato per diversi anni dei trasporti di droga dal Brasile a Milano.

Giungono così ad un primo epilogo le lunghe indagini avviate dalla procura nel 2003, e coordinate dal sostituto procuratore Massimo Baraldo. Nel mese di maggio di quell’anno, infatti, un altro italiano era stato arrestato dalla Guardia di Finanza all’aeroporto di Malpensa, perché trovato in possesso di 516 grammi di cocaina nascosti nel doppio fondo della sua valigia.

Anche se l’arrestato non volle rivelare il nome del committente, gli accertamenti incrociati svolti in questi anni hanno permesso di risalire alla sua attività che, a quanto sembra, era continuativa e durava da diverso tempo. Questa mattina, quindi, è scattata la fase operativa alla quale hanno partecipato, oltre ai Carabinieri di Busto, il reparto operativo di Varese e alcuni colleghi milanesi. In totale erano impegnati 30 uomini.

Oltre che nell’arresto del presunto responsabile dei trasferimenti, la squadra era impegnate  anche nella perquisizione di altre cinque abitazioni milanesi. Ciò ha portato alla denuncia di un soggetto trovato in possesso di arnesi da scasso ed alla segnalazione alla prefettura di un altro uomo, che custodiva in casa una modica quantità di hashish.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.