Povero Silvio!

Venerdì 3 marzo arriva al Giuditta Pasta lo spettacolo "cult" di Antonio Cornacchione

Nuovo appuntamento con la comicità al Giuditta Pasta di Saronno, dove  venerdì 3 marzo si potrà assistere allo spettacolo "Povero Silvio!" di Antonio Cornacchione. Un tormentone esilarante che è diventato ormai un "cult" dopo aver spopolato a Zelig Circus.

"Povero Silvio non è uno spettacolo, ma un atto d’amore compiuto da una persona (Antonio Cornacchione) verso un’altra persona (Silvio) – spiegano i responsabili della programmazione del Giuditta Pasta – In un periodo come questo in cui la cultura dell’odio sovrasta quella dell’amore è un segnale di speranza per tutti. Non è uno spettacolo, ma un incontro tra Antonio e tutti quelli che, come lui, amano Silvio e che per Silvio vorrebbero fare molto di più, ma nel condurre le loro fortunate esistenze non ci riescono e così lasciano Silvio sempre più solo. Povero Silvio è l’occasione per fare concretamente qualcosa per lui".

Antonio racconterà l’odissea di questo piccolo sofferente uomo con il supporto di musica e immagini e il pubblico, pagando il biglietto,  darà un suo contributo in denaro che Antonio Cornacchione provvederà a far pervenire direttamente ad Arcore, al più presto: "Perché Silvio ha bisogno e ogni minuto che passa senza stargli vicino è un minuto di sofferenza che nessuno deve assolutamente tollerare, perché la sua sofferenza è la nostra".

Antonio Cornacchione, è nato nel 1959 a Montefalcone nel Sannio.  Per sbarcare il lunario "dis(d)egna" fumetti per Topolino e Tiramolla. Come attore comico debutta allo Zelig di Milano nel 1991, l’anno successivo partecipa a "Su la testa" (Rai Tre) di Paolo Rossi.
Nel 1992 riceve il Premio Satira Politica di Forte dei Marmi.
Nel 1993 è al fianco di Claudio Bisio in "Cielito Lindo" (Rai Tre) e l’anno successivo debutta al teatro Litta di Milano con un monologo scritto con Riccardo Piferi e Carlo Turati. Nel 1995 ritrova Paolo Rossi nello spettacolo "Il Circo". Negli anni successivi partecipa al programma "Retromarch" (TMC) poi su Italia 1 con "Scatafascio" e "Facciamo cabaret".
Collabora e partecipa con Aldo Giovanni e Giacomo ad uno spettacolo teatrale prodotto da Zelig e sempre con il trio comico mette in scena la rappresentazione teatrale e televisiva "Tel chi el Telun". Nel 2001 è in tourné teatrale con Marina Missioni con il testo francese "Andree le magnifique" e nel 2002 è tra i protagonisti dello spettacolo "Cult" prodotto da Zelig.

Riassume la sua carriera con un’analisi critico-pedagogica: "La durata degli spettacoli dipende dal pubblico. Ho scritto due spettacoli, uno molto drammatico e uno molto comico, difficile distinguerli".

Ingresso Posto unico Euro 21,50

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.