“Primarie subito”

I, testo di un comunicato diffuso dal comitato Cittadino per le Consultazioni Primarie

Come persone che amano profondamente la loro citta’ chiediamo con determinazione serena quanto decisa che anche a Varese  le forze politiche promuovano, in occasione delle imminenti elezioni comunali, questo gesto di democrazia partecipata.

Le primarie non devono essere d’altra parte intese come un punto di arrivo, bensi’ come un’occasione di ripartenza. Bene ha detto chi sostiene che democrazia non coincide con elezioni (per quanto libere): democrazia e’ bensi’ metodo di governo Partecipato, dove il consenso si costruisce nel consapevole e informato dialogo quotidiano.

 

Ri-partenza: Varese non merita il livello cui si e’ ridotto il confronto

politico locale. Allo stato delle cose chi prevarra’ nelle prossime

elezioni potra’ gloriarsi al massimo di una vittoria "per abbandono".

Nessuno discute di nulla, i problemi quotidiani sembrano non avere

soluzione, al punto che divengono parte del vivere e nemmeno sono piu’ vissuti come problemi.

Noi vogliamo che Varese non si riduca a citta’ delle occasioni perdute: citta’ imprenditoriale, turistica, universitaria, culturale e artistica,impegnata nel sociale. Dove sono oggi tutti questi volti, tutte questeanime? Noi diciamo: rinchiuse nelle case insieme a tutti i Varesini uomini e donne, giovani, adulti e anziani, tutti indiscriminatamente tagliati fuori dalla "cura della polis".

  per una rilegittimazione del governo comunale, per riportarlo in sintonia con la gente, nei fatti e non solo nelle parole. E soprattutto per liberare le energie che i cittadini di Varese ancora possiedono e che e’ il vero patrimonio di questo territorio da troppo tempo "ingessato" dai riti stantii delle "stanze dai bottoni".

 

 Primarie a Varese, dunque. Noi crediamo che il compito di costruirle stia ancora alle forze politiche convenzionali, ed e’ una

responsabilita’ che e’ bene si assumano nel loro stesso interesse:

elettori, consumatori, ascoltatori, spettatori – categorie superate da

una tecnologia che ogni giorno supera se stessa e che impone una nuova alleanza tra eletti e elettori. Le primarie verranno comunque: e’ bene introdurle subito, al tempo stesso promuovendo la partecipazione consapevole di tutti.

Primarie ora: i tempi sono maturi, la politica non deve perdere questa occasione.

 

Comitato Cittadino per le Consultazioni Primarie

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.