Ragazza ventiseienne trovata morta nel suo appartamento

Il cadavere non aveva segni di morte violenta, sulla questione indagano i carabinieri

Il corpo senza vita di una donna di 26 anni è stato trovato all’interno di un’abitazione di Marchirolo (nella foto). La donna, Malika Sfrichiche, originaria del Marocco, è stata trovata in un appartamento di via Cerdozzo al civico 5, una strada vicina alla statale 233 della Valganna, poco distante dalla chiesa di San Pietro.
Secondo alcune informazioni apprese da fonti sanitarie, la giovane non aveva segni evidenti di violenza sul corpo, e sarebbe deceduta da poche ore.
A richiedere l’intervento dei vigili del fuoco per l’apertura della porta, attorno alle 14.30, i carabinieri di Marchirolo. Sta di fatto che quando i vigili del fuoco hanno aperto la porta si sono trovati di fronte il corpo della ragazza. Vano il tentativo da parte dei sanitari del 118 di rianimare la donna. Secondo i primi rilievi effettuati dai carabinieri la ragazza sarebbe vittima di un’ingestione di farmaci, anche se piena chiarezza sull’accaduto verrà fatta in seguito all’autopsia.
La donna era separata e, secondo l’ex cognato, sul posto poco dopo il ritrovamento del corpo, Malika aveva avuto in passato qualche problema di depressione. Viveva a Marchirolo da circa quattro anni e conduceva una vita riservata: anche i vicini non la conoscevano che di vista.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.