Se passi al metano il comune ti dà una mano

A Olgiate e Solbiate le amministrazioni erogheranno un contributo straordinario a chi acquisterà un'auto a gas o modificherà il motore a benzina

 Il gas metano come carburante per le autovetture conviene due volte a Olgiate e a Solbiate Olona: oltre che alla salute, anche al portafoglio. Da domani, infatti, è possibile, per chi decide di acquistare un auto con impianto a metano o di modificare la propria auto aggiungendo un serbatoio a a gas, di aggiungere al contributo statale da 650 euro altri 600 euro messi a disposizione dalle due amministrazioni esclusivamente per i cittadini residentei a Solbiate e Olgiate. Fino al 30 aprile, dunque, i cittadini residenti potranno usufruire di questo contributo fino ad esaurimento del fondo previsto nel bilancio delle due amministrazioni. 

Proprio questa mattina il sindaco di Solbiate Giuseppe Bianchi, il primo cittadino di Olgiate Giorgio Volpi, il presidente del Polo scientifico tecnologico di Busto Arsizio Osvaldo Attolini e il direttore tecnico del Pstl Andrea Gambini hanno presentato l’importante novità che apre le porte a nuovi metodi per la lotta allo smog che superino la teoria del blocco delle auto nei centri abitati. La combustione del gas metano nei motori delle automobili, infatti, emette polveri fini equivalenti a zero andando a risolvere completamente il problema dell’inquinamento da gas di scarico, grande piaga di tutte le città italiane dalle più grandi alle più piccole. Il costo per litro è, in aggiunta, oltremodo conveniente solo 0,66 centesimi, la metà del diesel e qualcosa in più della metà rispetto alla benzina.

A Olgiate Olona è possibile fare domanda al comune che si appoggia al Polo scientifico tecnologico di Busto Arsizio per la gestione delle richieste, la verifica dei dati e l’erogazione del contributo. «Il Pstl ha messo a disposizione un numero di telefono che è lo 0332/324611 – spiega il direttore tecnico Andrea Gambini – per la gestione dei rapporti con le persone interessate». A Solbiate Olona, invece, sarà lo stesso Ufficio tecnico del comune a gestire le domande e a erogare il contributo. Ma il primo cittadino di Olgiate Olona Volpi è entusiasta del progetto, pionieristico per la provincia di Varese: «Siamo i primi in provincia ad aiutare gli automobilisti che vogliono fare questo cambiamento coscenzioso e importante – spiega il sindaco Giorgio Volpi – che ha avuto il plauso della Provincia, ora stiamo aspettando che la Regione metta a disposizione un fondo proprio per aggiungerlo al nostro che, ricordo, viene dal nostro bilancio».

 In tutto, dunque, sono 1250 gli euro che si possono risparmiare passando con la propria automobile dalla benzina al metano se si è residenti in uno dei due comuni. Il contributo statale, invece, è a disposizione di tutti i cittadini italiani che passeranno ad un impianto a metano in quanto si vedranno scalare dalla fattura i 650 euro di contributo statale.
Positivo anche il commento dell’assessore provinciale all’ecologia Francesco Pintus: «Apprezziamo questa iniziativa che aiuta sicuramente a migliorare la qualità dell’aria – ha detto Pintus – e perchè fa capire che diminuire a dipendenza dal petrolio è possibile ma per la Provincia è altrettanto possibile diminuire la dipendenza energetica dalle fonti non rinnovabili passando a quelle rinnovabili».
Resta il problema della distribuzione agli automobilisti in quanto i distributori segnalati da Federmetano in provincia sono solo due: uno a Cardano al Campo e uno a Cassano Magnago ma il sindaco di Olgiate rassicura:«Porteremo un distributore anche a Olgiate».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.