«Siamo aperti al dialogo con tutti i commercianti»

Sindaco e Giunta rispondono alle critiche della Confesercenti sulla situazione viabilistica in città

Il Comune non accetta passivamente le accuse della Confesercenti e risponde insieme all’associzione commercianti. La Confesercenti infatti aveva indetto la scorsa settimana una conferenza stampa per lamentare l’inadeguatezza del piano del traffico e la scarsa comunicazione con l’amministrazione comunale.

La risposta conginta arriva proprio dal sindaco Stefano Candiani, dalla Giunta e dal presidente cittadino di Ascom, Attilio Aimetti, il quale ha sottolineato la collaborazione che l’amministrazione ha avviato nei mesi scorsi con i commercianti per la stesura del piano urbano del traffico.

Il sindaco, invece, ha lamentato soprattutto il metodo usato dalla confesercenti per comunicare la prorpia posizione: «Siamo aperti a suggerimenti e prese di posizione, ma ogni cosa deve essere fatta a suo modo. Siamo sempre stati disponibili al dialogo, tant’è che da mesi ormai l’amministrazione ha aperto uno “sportello” di confronto e tutti i sabati alle tredici si ricevono i commercianti, per parlare dei cantieri e dei problemi che provocano. Dunque non mi pare che ci sia mancanza di disponibilità».

«Avremmo preferito, prima dei proclami, un incontro a quattr’occhi – prosegue Candiani -. Invece sembra che la Confesercenti abbia scelto Tradate per cavalcare facili polemiche, strumentali esclusivamente ad una lotta tra associazioni di categoria».

Affrontata anche la questione dei parcheggi, sollevata proprio da Confesercenti: «Escludiamo per il momento qualsiasi forma di pagamento dei parcheggi – ha spiegato Candiani -, in futuro potrebbe essere, ma prima la città deve prendere coscienza del profondo cambiamento che sta vivendo. E poi la proposta sarà valutato negli anni da professionisti qualificati».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.