Solanti: «Gli attacchi a Bossi fuori luogo e senza senso»

Il sindaco difende l'assessore ai Servizi Sociali in merito alle polemiche sul problema casa

«Gli attacchi dell’opposizione all’assessore Bossi sono fuori luogo e senza senso». Vittorio Solanti, sindaco di Samarate, interviene sulla querelle che ha visto protagonisti alcuni membri della minoranza e alcuni personaggi politici che operano fuori dal consiglio comunale e l’assessore ai Servizi Sociali Paolo Bossi. «L’amministrazione ha dato avvio a lavori lasciati in un cassetto per anni. I 37 alloggi che sorgeranno a San Macario sono un’importante risposta alle critiche. I lavori termineranno nel giro di due anni: il problema casa c’è, noi tentiamo di dare risposte concrete».

 

Solanti fa poi un excursus temporale, ricordando che «sono 15 anni che nessuno si è preoccupato di fare nulla per risolvere il problema casa. Se dal 1975 e per 15 anni i governi del centrosinistra hanno lavorato in questo senso, costruendo circa 700 alloggi per l’edilizia residenziale pubblica, i successivi governi non hanno fatto un bel niente, acuendo i problemi con un immobilismo cronico inspiegabile». Solanti non dimentica le difficoltà dovute a espropri e conseguenti ricorsi, costati molto al Comune, in passato, in termini di transazioni economiche: «In Italia manca una legge sui suoli, sul fronte espropri le amministrazioni brancolano nel buio e devono confrontarsi con un decreto del 1860: ci fossero criteri e termini definiti sarebbe più semplice per tutti».  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.