Sposarsi al castello di Masnago, ecco quanto costa

Approvato dal comune il nuovo regolamento deliberato dal commissario straordinario, Sergio Porena

Il Castello di Masnago, sede del museo d’arte moderna e contemporanea, apre le sue porte agli sposi. E’ questa la principale novità del regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili, deliberato dal commissario straordinario, Sergio Porena. Nel regolamento sono indicate le sedi per le unioni (Uffici delle Attività Servizi Civici, Sala Matrimoni, Salone Estense, Castello di Masnago) e le relative tariffe, per i residenti e non residenti.

I matrimoni vengono celebrati pubblicamente, senza alcun costo, in un ufficio dell’anagrafe (se uno dei due sposi risiede a Varese, altrimenti il costo è di 50 euro – matrimoni solo al mattino). nella sala matrimoni e nel Salone Estense (al mattino 117 euro per residenti, 232 euro per non residenti al pomeriggio 240 e 350 euro), al Castello di Masnago (al mattino 350 euro per i residenti, 500 per i non residenti, al pomeriggio 500 e 600 euro). Nel regolamento è stato indicata anche la tariffa per l’accompagnamento musicale, pari a 41 euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.