Strage di Arcisate, arrestato di nuovo Isidoro Marai

L'uomo, accusato per l'uccisione di Emanuele Costa e Giuseppe Petralia avvenuta il 13 novembre 2004, era stato scarcerato: accolto dalla Cassazione il ricorso dell'accusa

Nelle prime ore di questa mattina, in esecuzione di misura di custodia cautelare in carcere, i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Varese hanno tratto in arresto Isidoro Marai, autotrasportatore 45enne di Arcisate accusato dell’assassinio di Emanuele Costa e Giuseppe Petralia, avvenuto il 13 novembre 2004. La misura di custodia in carcere è stata emessa dal Tribunale del Riesame di Milano, dopo che la Corte di Cassazione aveva accolto il ricorso del Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Varese contro la revoca della stessa misura disposta nello scorso luglio, revoca grazie alla quale lo stesso Marai era stato scarcerato.


Si sono quindi riaperte le porte del carcere per Marai, in quanto è stata ripristinata la misura restrittiva a lui applicata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Varese il 23 marzo 2005, riconfermando a suo carico la validità dei gravi indizi di colpevolezza già emersi nei suoi confronti quale autore materiale del grave fatto delittuoso.
Per il feroce delitto avvenuto ad Arcisate la sera del 13 novembre 2004, quando le vittime
  vennero assassinate a bordo della loro autovettura a colpi d’arma da fuoco, erano stati arresti il 31 marzo 2005, oltre al Marai, anche, Andrea Incognito e Giampietro D’Apolito, entrambi di Arcisate, con l’accusa di concorso in omicidio.
Nel frattempo la vicenda giudiziaria ha avuto il suo corso, tanto che per il prossimo 6 marzo è già stata fissata l’udienza preliminare.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.