Torna Zichichi, si parla di fede e scienza, Papi ed emergenze planetarie

Lo scienziato e divulgatore siciliano torna al teatro Giuditta pasta dopo il successo dell'anno scorso

 

Il
prossimo sabato 11 marzo, al teatro “Giuditta Pasta” di Saronno,
in mattinata, tornerà il prof. Antonino Zichichi.
L’illustre fisico, in questa nuova occasione, anch’essa organizzata
da Satelios dopo il successod ello scorso anno, presenterà il
suo ultimo libro: “Tra fede e scienza. Da Giovanni Paolo II a
Benedetto XVI”
.

In
questo libro Antonino Zichichi ripercorre il cammino di Giovanni
Paolo II nella sua azione di difesa e promozione della vera grande
Scienza e delle sue autentiche sorgenti di nuovo sapere quali sono i
grandi laboratori. Le azioni di Giovanni Paolo II, nel corso del suo
lungo e prodigioso apostolato, ne fanno a detta di Zichichi il più
grande amico che la scienza abbia mai avuto all’interno del clero
cattolico. Ne sono prova le testimonianze di illustri scienziati –
che hanno contribuito con scoperte e invenzioni al progresso delle
nostre conoscenze nei campi più svariati del sapere umano –
tra cui diversi premi Nobel, direttori di grandi laboratori, rettori
d’università e presidenti di accademie scientifiche. Nel
corso di molti anni la vera grande Scienza è stata vittima
della violenza politica ed economica senza che una sola voce si
levasse in sua difesa. Senza Giovanni Paolo II la scienza avrebbe
continuato a essere relegata nelle torri d’avorio, a essere confusa
con la tecnologia e a essere oggetto di scomuniche laiche. Crollato
il Muro di Berlino sono venuti fuori i pericoli che covavano sotto la
cappa del terrore planetario durato ben cinquant’anni. Questi
pericoli hanno bisogno di una grande alleanza tra le due componenti
della nostra esistenza: nell’immanente la scienza, nel
trascendente la fede
. Le radici di questa grande alleanza sono
oggetto di attenzione da parte del successore di Giovanni Paolo II,
Benedetto XVI: hanno estremo valore affinché mai più si
possano ripetere le tragedie che hanno sconvolto il mondo nel corso
del secondo millennio. Questa, in sintesa, la filosofia de testo di
Zichichi. L’opera di Giovanni Paolo II ha in Benedetto XVI il più
fedele e convinto sostenitore, come dimostrano le prove portate in
quest’opera dallo scienziato siciliano, che ha avuto la stima e
l’affetto del grande Papa, il cui pensiero e le cui azioni trovano
in questo volume una testimonianza prestigiosa e autorevole.

Nello
stesso libro sono pubblicate ben due foto dell’incontro con i
giovani svoltosi lo scorso anno proprio nel teatro di Saronno.

Nella
stessa occasione il Prof. Zichichi affronterà anche il tema
delle emergenze planetarie. Sono, infatti, al nastro di partenza i
progetti pilota, una ventina in tutto, destinati a gettare le basi
del primo laboratorio internazionale dedicato alle
emergenze
planetarie
,
voluto dal proprio dal fisico Antonino Zichichi e promosso dal Centro
Enrico Fermi
. Il laboratorio si chiama ILSEAT (Laboratorio
internazionale di scienza, ingegneria, fisica avanzata e tecnologie
biomediche) ed è stato presentato nello scorso mese di
dicembre a Roma, nel convegno sulla fisica organizzato al ministero
degli Affari Esteri.

Energia,
clima, inquinamento, risorse, salute e alimentazione sono considerate
importanti "emergenze planetarie" e tante preoccupazioni
destano a livello politico e nelle comunità scientifiche. Sono
temi che l’illustre scienziato tratterà e il pubblico potrà
rivolgergli direttamente delle domande.

L’evento
è aperto a tutti i cittadini ed è gratuito, fino ad
esaurimento posti. Parte dei posti a teatro saranno riservati a
studenti, tuttavia, per far fronte al previsto grosso afflusso di
pubblico, memori dell’esperienza dello scorso anno, sarà
allestito un collegamento audiovisivo nell’attigua sala “Nevera”.

Satelios
ringrazia il comune di Saronno che ha concesso il patrocinio per la
manifestazione, in particolare nella persone del Sindaco Pierluigi
Gilli,
dell’assessore alla Cultura Massimo Beneggi,
dell’assessore agli Eventi Speciali Fabio Mitrano e dell’assessore
ai Servizi Educativi Luciano Cairati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.