Tsunami: l’ambasciatore dello Sri Lanka ringrazia l’Italia

Il sottosegretario alla presidenza della regione, Raffaele Cattaneo, inaugura la mostra “Rinascere – Tsunami un anno dopo”

L’ambasciatore dello Sri Lanka in Italia, Rodney M. Perera, ha fatto giungere al Presidente della Regione Formigoni, i ringraziamenti per gli interventi effettuati e per i progetti previsti per il futuro nel dopo tsunami. Gli aiuti presenti e futuri hanno sicuramente contribuito a ridare una speranza di rinascita alle popolazioni locali.


E’ quanto emerso nel corso della giornata di oggi, 1 febbraio quando Raffaele Cattaneo, Sottosegretario alle Relazioni Internazionali della Regione Lombardia, ha tagliato il nastro per l’inaugurazione della mostra fotografica “Rinascere – Tsunami un anno dopo”.

L’esposizione, collocata all’Ottagono in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, è stata promossa dalla Regione Lombardia e dalle Ong lombarde con lo scopo di mostrare gli interventi di ricostruzione effettuati nelle zone colpite dalla catastrofe naturale, anche grazie all’enorme contributo dato dalla nostra regione.

«A un anno di distanza da quell’immane tragedia – ha detto Cattaneo – ci rendiamo conto che la cosa più importante è ricostruire anzitutto la fiducia nel futuro perché questa disgrazia possa diventare occasione per la rinascita sociale ed economica delle popolazioni colpite e per il miglioramento della qualità della vita».

La Regione, oltre ad aver stanziato più di 4 milioni di euro per la cooperazione internazionale, ha anche istituito la “Borsa della solidarietà”, che ha permesso di raccogliere ulteriori fondi da privati, imprese ed associazioni.

Alla cerimonia era presente anche l’assessore comunale della Protezione Civile, Guido Manca, che ha voluto sottolineare l’impegno dei milanesi, non solo attraverso donazioni, ma direttamente sul luogo della disgrazia. In Sri Lanka, per esempio, la Protezione Civile è intervenuta concretamente costruendo un campo attrezzato per 800 persone.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.