Ultimo saluto all’editore di Chiara e Sereni

Nella chiesa di San Pietro in campagna si sono tenute le esequie di Francesco Nastro, protagonista della cultura luinese dal dopoguerra ad oggi.

Luino ha dato oggi l’ultimo saluto a Francesco Nastro, storico editore de «La Rotonda», l’almanacco di Luino e dintorni fondato da Piero Chiara e Vittorio Sereni, poi trasformatosi nel «Rondò». Franco, com’era chiamato dai luinesi, se n’è andato all’età di 79 anni dopo un intervento al cuore che era andato bene «ma delle complicazioni successive non gli hanno permesso di superare questo momento», come ha detto il nipote Pierfrancesco Buchi, assessore alla cultura del comune rivierasco. La folla commossa lo ha abbracciato questo pomeriggio nella chiesa di San Pietro in campagna, la piccola chiesa che dà le spalle al cimitero. Dopo la morte, venerdì, il feretro era stato esposto all’ultimo saluto di amici e parenti all’interno della sua vera casa cioè la tipografia di famiglia dove passava la maggior parte del suo tempo nonostante l’età.

L’impresa Nastro naque nel 1885 da Rocco Cerutti, padre fondatore di quella che oggi è la «Nastro e Nastro» e, di generazione in generazione è arrivata nelle mani di Francesco Nastro che le impresse una spinta energica ampliandola e diversificando le attività di stampa oltre l’editoria pura. Negli anni cambiò sede da Luino a Germignaga lungo la statale 394 all’ingresso dei due abitati di Luino e Germignaga, appunto. Luino perde uno dei protagonisti della cultura più apprezzati.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.