Un cineforum per l’integrazione razziale

Prende il via giovedì sera la singolare iniziativa di Missione Giovani. Film in programma: “Il buio oltre la siepe” e “Quando sei nato non puoi più nasconderti”

Un cineforum dedicato all’integrazione razziale. È l’iniziativa organizzata dalla Missione giovani nell’ambito della Missione a Varese 2004-2006. Le proiezioni, commentate dalla prof.ssa Emanuela Sonzini, docente di lettere del Liceo Scientifico “G. Ferraris”, si terranno giovedì 9 e 16 febbraio 2006, alle ore 20:45 nell’Aula Magna dell’Università dell’Insubria di Varese

«Con il mese di febbraio prendono ufficialmente il via i primi appuntamenti di Cineforum organizzati nell’ambito della Missione Giovani del Decanato di Varese – spiegano gli organizzatori -, un’iniziativa preparata dai giovani per i giovani, che non mancherà di coinvolgere un pubblico di tutte le età. Il tema scelto per questi primi incontri cinematografici è quello dell’integrazione razziale che si inserisce nel più ampio filone delle sfide del nostro tempo. Quello dell’integrazione è un tema scottante che i giovani, i religiosi e le religiose della consulta di pastorale giovanile hanno voluto toccare. Durante la Missione Giovani del Decanato di Varese, verranno affrontati altri temi: la ricerca di sé e della propria strada nella vita; sessualità e corporeità; dolore, morte, vita eterna; radici della nostra cultura; figure di testimoni significativi».

Giovedì 9 febbraio verrà quindi proiettato il film “Il buio oltre la siepe” di Robert Mulligan, uno dei più toccanti film concernenti la questione razziale e la giustizia morale. Il secondo appuntamento di giovedì 16 febbraio è con il film “Quando sei nato non puoi più nasconderti”, del regista Marco Tulio Giordana.
Dopo il grande afflusso di pubblico delle prime conferenze (Noi e la Cina e Il Codice Da Vinci: cosa c’è di vero?) tenutesi a Varese nell’ambito della Missione, «questo cineforum promette d’essere un momento di incontro che, senza tralasciare il piacere della visione di due ottimi film, può permettere ai giovani di riflettere e dialogare su un tema particolarmente attuale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.