Un febbraio ricco di attività per i licei di Gallarate

L'area "Ben.essere" propone lezioni e corsi per studenti mirati alla prevenzione degli incidenti e ai contagi da Hiv

Progetti di informazione, educazione e prevenzione su varie problematiche giovanili, dagli sportelli di consulenza psicologica (CIC) attivati presso la sede dell’Istituto all’educazione stradale, dalla prevenzione del fumo e delle dipendenze patologiche all’educazione alimentare, senza dimenticare il volontariato.

Questa da alcuni anni è l’attività portata avanti dai licei di viale dei Tigli a Gallarate, lo scientifico "Leonardo da Vinci" e il classico "Giovanni Pascoli". I progetti, raccolti in un’unica area (area ben.essere) e gestiti da un’unica commissione di docenti coordinata dal prof. Claudio Soave, sono in molti casi realizzati in collaborazione con enti del territorio come l’ospedale Niguarda di Milano, l’Azienda Ospedaliera di Gallarate e la Asl provinciale di Varese.

Febbraio è un mese ricco di appuntamenti. Nell’ambito del progetto "Prevenzione degli infortuni da traffico autoveicolare, incidenza dell’assunzione di alcool e droghe", realizzato in collaborazione con il Csa, la Provincia, l’Asl, la Polizia Stradale ed il 118, nei primi giorni del mese le classi quinte del Liceo Scientifico e terze del Classico parteciperanno ad una lezione che sarà completata da un’uscita sul territorio, cioè alla visita di un ospedale cittadino e a pattugliamenti notturni con la Polizia Stradale ed il 118.

Sempre nei primi giorni del mese alcune classi parteciperanno agli incontri di prevenzione dell’infezione da Hiv, nell’ambito del progetto "De virus". Questo progetto di prevenzione dell’infezione Hiv ha la finalità quella di rendere gli adolescenti protagonisti di un processo di acquisizione e rielaborazione delle informazioni per diventare consapevoli fautori di comportamenti per la tutela della salute propria ed altrui. Gli adolescenti diventano così attori di comunicazione e di prevenzione nei propri gruppi di riferimento. La proposta prevede l’attivazione  delle classi attraverso l’utilizzo di materiali nati dall’esperienza triennali del Progetto con gli Istituti della provincia (sito web, cortometraggi, animazione/evento de virus, forum, campagna promozionale) e si struttura sull’ipotesi di una “catena di contaminazione preventiva” che diffonde tra i giovani informazione corretta e comportamenti di tutela.

Non mancano, infine, le iniziative rivolte agli adulti.
Presso l’Istituto è attivo uno sportello di consulenza per adulti (genitori ed insegnanti degli studenti), curato dalla psicologa Franscesca Flora Bonali dell’Associazione Syntonia. Lo sportello è attivo il lunedì dalle 12.00 alle 14.00 su appuntamento.

Dal 7 febbraio fino al 21 marzo il Liceo ospiterà il corso formativo "Educatori in formazione di secondo livello". Il corso, rivolto preferibilmente a genitori, insegnanti ed educatori che abbiano partecipato al primo corso "Educatori in formazione", si configura come un training comunicativo per adulti con ruolo educativo nei confronti di ragazzi adolescenti.
Gli incontri si svolgeranno il 7, 14, 21, 28 febbraio ed il 7, 14, 21 marzo dalle 21.00 alle 22.30 presso la sede dei Licei.
La partecipazione è aperta a tutti gli interessati, anche esterni ai Licei gallaratesi. Per informazioni ed iscrizioni 0331/793727.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.