Varese per Varese con Ghiringhelli

Secondo incontro culturale a Villa Panza per onorare il personaggio varesino che ha fatto rinascere La Scala nel dopoguerra

Secondo incontro a Villa Panza di “ Varese per Varese” e secondo successo culturale e organizzativo. Pubblico folto nonostante il personaggio da onorare sia sempre stato snobbato  dalle istituzioni cittadine, ma Antonio Ghiringhelli da Brunello, il sovrintendente che, dopo averla ricostruita, portò nel dopoguerra la Scala a vertici mai raggiunti  è sempre stato nei cuori degli amanti della lirica. Che a Varese  sono assai numerosi e hanno risposto  all’invito del FAI, di Comune e Provincia e del Consiglio  regionale della Lombardia, sempre molto attento a Varese.

La manifestazione  era imperniata  sul ricordo di  Antonio Ghiringhelli, affidato a Andrea Campane, e su un concerto, protagonista   il soprano Francesca Lombardi accompagnata al piano dal maestro Miotti.

Per i giovani che non hanno conosciuto Antonio Ghiringhelli  il profilo tracciato da Campane è stato di forte impatto; chi  era pù avanti con gli anni si è ritrovato  vivo, davanti agli occhi , il personaggio che hanno amato, e stimato. Si sono commosse anche  Stella Ghiringhelli Spinelli, nipote  prediletta , e la  segretaria, signora Gandini, che sono sempre state al fianco del  sovrintendente e che con la loro presenza  hanno voluto onorare la manifestazione .

Per  i presenti che non  la conoscevano un’ altra   forte emozione  è venuta dal soprano Francesca  Lombardi, perfetta  nell’esecuzione del programma che   prevedeva brani  da opere di Handel, Cimarosa, Mozart ,Donizetti, Gounod e Verdi.   I consensi, vivissimi, sono venuti da un pubblico  competente  che ha  provato anche la gioia di scoprire.. in casa una cantante di sicuro avvenire: Francesca Lombardi   studia canto lirico al conservatorio ed è di Arcisate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.