Vignette, monta la protesta islamica

Dopo gli assalti in Siria attacchi al quartiere cristiano a Beirut

La polizia libanese è intervenuta domenica mattina per evitare l’assalto all’ambasciata della Danimarca a Beirut da parte di migliaia di manifestanti infuriati per la pubblicazione di vignette satiriche che ritraevano Maometto lo scorso settembre su un giornale danese. Gli agenti hanno dovuto fare ricorso ai gas lacrimogeni e agli idranti contro i più esagitati che, vestiti di nero e con il volto coperto, hanno distrutto diverse auto in sosta e lanciato sassi contro una chiesa. Secondo testimoni sul posto, però, soltanto un piccolo gruppo di estremisti ha cercato di superare le barriere poste dalle forze di sicurezza, forti di circa 2 mila tra soldati e agenti, sulle strade che portano alla sede della rappresentanza diplomatica di Copenaghen. Secondo altri testimoni gli agenti hanno sparato anche in aria per disperdere la folla, arrivata con pullman da tutto il Libano. L’ambasciata danese in Libano era stata evacuata di tutto il personale già due giorni fa.
ieri, sabato, sia l’ambasciata danese a Damasco e quella norvegese erano state prese d’assalto e a seguito dell’assalto alla sua amabasciata sia il governo danese sia quello norvegese hanno chiesto ai loro connazionali che si trovano in Siria di lasciare il Paese
.

Dal Corriere della Sera on line

Vignettisti divisi sulla barba di Maometto

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.