Vignette satiriche, arrestati due giornalisti

In carcere i direttori di due settimanali algerini; rilasciati i giornalisti giordani arrestati due settimane fa

Continuano polemiche e interventi repressivi nel mondo in seguito alla pubblicazione su alcuni giornali islamici delle vignette satiriche su Maometto, apparse su un giornale danese lo scorso settembre: è di oggi domenica 12 febbraio in Algeria l’arresto dei direttori responsabili di due settimanali algerini, ‘Esafir’ e ‘Panorama’, colpevoli di aver violato l’articolo del Codice penale algerino in cui si prevedono diversi anni di detenzione per "chiunque offenda il profeta o denigri i precetti dell’Islam".

Sono stati invece rilasciati i direttori dei due settimanali giordani, Jihad Momani, direttore di Shihan, e Hashem Khaledi, direttore di al Mehwar, arrestati quattordici giorni fa sempre per aver ripubblicato sui loro periodici le vignette incriminate. I due, che attualmente si trovano in ospedale per problemi di salute, erano stati incarcerati con l’accusa di insulto ai sentimenti religiosi, insulto al profeta e per aver fomentato disordini.

Sono solo due episodi della ‘guerra delle vignette’ che ha infuocato i paesi islamici, con disordini e attacchi alle ambasciate danesi, e diviso gli opinionisti di tutto il mondo: per avere una panoramica della questione, leggi lo speciale di PeaceReporter.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.