Vuole gettarsi dal balcone dell’ospedale, i carabinieri lo salvano

Molti gli interventi dei militari dell'Arma nel corso del fine settimana

Pattugliamenti nel fine settimana a Busto Arsizio ad opera del nucleo radiomobile e di tutte le stazioni che fanno capo alla Compagnia dei carabinieri bustocca La notte di venerdì il nucleo radiomobile ha controllato e denunciato un ucraino ed un rumeno in via Bienate, entrambi trovati sprovvisti di qualsiasi documento. Quasi contemporaneamente a Samarate i carabinieri del luogo hanno segnalato alla Prefettura un 22enne ed un 20enne che alla vista dei militari si erano disfatti di due spinelli ed un cyllum.

Non sono mancati i numerosissimi interventi in soccorso della cittadinanza. Il più eclatante ha visto il pronto intervento dei militari presso l’ospedale civile di Busto. Il personale medico aveva chiesto l’intervento del 112 dopo che uno slavo 30enne, gravemente malato, era uscito sul lato esterno della ringhiera della scala antincendio e minacciava di lasciarsi cadere nel vuoto dal secondo piano del reparto di medicina. Approfittando della distrazione dell’uomo, impegnato a colloquiare con medici ed infermieri, i militari sono saliti rapidamente lungo le scale riuscendo a bloccare il giovane e a riportarlo con la forza sul lato interno della scala, scongiurando così il gesto disperato.

La notte tra sabato e domenica ancora in azione i carabinieri di Samarate che hanno segnalato alla Prefettura un ragazzo e due ragazze che a bordo dell’auto avevano un cucchiaio con tracce di cocaina ed una bottiglia in plastica opportunamente alterata per fumare lo stupefacente.

Sempre nel corso della stessa notte, una pattuglia radiomobile, supportata dalla locale stazione dei carabinieri, in via per Fagnano di Busto Arsizio, ha controllato due albanesi regolari a bordo di autovettura Opel Astra. Il conducente, dopo un controllo approfondito del bagagliaio, veniva denunciato per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso a seguito del rinvenimento di grossi cacciaviti ed altri attrezzi certamente idonei a perpetrare furti presso abitazioni.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.