A scuola di calcio con i campioni della serie A

La scuola calcio di Maccagno guidata da Franceschetti propone un camp estivo per avvicinare le nuove leve

Per Maccagno il binomio "giovani e calcio" sta diventando sempre più stretto. Continua, infatti l’avventura di Marco Franceschetti, ex giocatore di serie A, alla guida della scuola calcio e dopo un anno di attività si pensa all’estate con un camp estivo dal 18 giugno al 1° luglio con altri ex-beniamini degli stadi. Sul lago Maggiore giungeranno Angelo Gregucci (ex Lazio), Giuseppe Galderisi (ex Juventusa), Enrico Annoni (bandiera del Torino) e Moreno Mannini (ex-Sampdoria), per allenare i giovanissimi ragazzi della scuola calcio con una serie di lezioni speciali. Altri campioni del calcio italiano recente stanno dando le loro adesioni. 

I ragazzi, di età compresa tra i sei e i dodici anni, potranno stare per due settimane a stretto contatto con questi ex-professionisti, per due settimane e da loro potranno ricevere utili suggerimenti e consigli. La formula prevede per i ragazzi il tutto compreso con la scelta, per chi verrà da lontano, di pernottare in albergo. I ragazzi staranno sul campo da gioco tutto il giorno tra parti di allenamento e momenti conviviali condividendo con  i campioni che hanno sempre visto solo in tv praticamente tutto.

La scuola calcio di Franceschetti sta riscuotendo un vero successo e sono molti i ragazzi che hanno passato quest’anno con lui crescendo dal punto di vista tecnico e umano. L’ex-campione di Padova e Sampdoria, infatti, mette in atto metodi di allenamento innovativi che uniscono l’allenamento fisico, tecnico e tattico all’insegnamento dei principi del fair play e della filosofia del gruppo. Maccagno, che ospita da due anni anche il Milan Junior Camp, si candida ad essere il centro d’attrazione a livello regionale per il calcio giovanile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.