A teatro per imparare a riciclare

Uno spettacolo pensato anche per i più piccoli scritto da Sergio Staino, e ispirato all'esperienza di Peccioli

Usare il teatro ai fini dell’educazione scientifica ed ambientale è un’opportunità sempre più studiata e sfruttata. Soprattutto nel campo dell’educazione primaria, ma anche di quella per i più grandi. E lo spettacolo "Pecciolo contro Talquale", che sarà rappresentato al Teatro Sociale di Bellinzona questa domenica (12 marzo), è un esempio evidente di quali siano le potenzialità di questo campo.

Il testo promette bene, perchè è stato scritto dal celebre vignettista e autore satirico Sergio Staino. Ovviamente si tratta di un racconto fantastico, ma in grado di trattare un tema importante, come quello del riciclaggio dei rifiuti.

Protagonista della vicenda è Pecciolo, un bambino che non riesce a riconoscere gli odori e le puzze. Per questo motivo si avvicina allegramente alle discariche. Ed è proprio in una discarica che incontra Talquale, un mostro di spazzatura. Nessun cavaliere riuscirà a sconfiggere l’ira del mostro che, ossessionato dai mille rifiuti che lo tormentano, non riesce nemmeno a dormire.  Alla fine sarà Pecciolo, moderno cavaliere armato solo di pazienza e tolleranza, a calmare il mostro e a farlo diventare portatore di pace e serenità per tutti e ad esaudire il suo sogno: coltivare rose come faceva suo papà.

Ad ispirare questo spettacolo è stata la vicenda del comune toscano di Peccioli (da cui il nome del protagonista), che ha saputo trasformare la sua discarica in un esempio di civiltà e di rispetto ambientale, trasformandola in una vera e propria risorsa economica per la comunità.

Se quindi volete insegnare qualcosa di importante ai ragazzi, divertendoli, questa è una buona occasione.


Teatro Sociale di Bellinzona
"Pecciolo contro Talquale, il mostro spazzatura"
Domenica 12 marzo, ore 16

Biglietti prenotabili presso Bellinzona Turismo (091 8254818)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.