A Vallombrosa il primo concorso di Land Art in Ticino

Appuntamento a maggio, per conoscere una forma artistica decisamente singolare e affascinante

Si chiama Land Art, o Earth Art: è una forma d’arte che consiste principalmente nel creare opere che si integrino e vivano di un’ambiente naturale. Per questo sono realizzate in natura e con gli stessi materiali che si trovano in location: rocce, rami, terra e piante. E visto che queste realizzazioni, spesso imponenti, vivono di natura, con la natura muoiono. Nel tempo la loro forma muta, fino a scomparire totalmente, per essere ricordate solo in fotografia.

In molti vedono in questa forma di espressione qualcosa di puramente contemporaneo: le origini ufficiali risalgono agli anni ’60 e ’70, con esperimenti di artisti come Constantin Brancusi e Joseph Beuys. In realtà, con le dovute differenze, le radici di questo movimento percorrono le linee del tempo ancora più a lungo, forse fino all’arte preistorica dei Dolmen e dei Menhir.

Ovviamente stiamo parlando di una delle forme d’arte più singolari ed affascinanti, perchè unisce natura a cultura, scultura ad architettura, binomi in grado di farsi amare anche da un pubblico ampio. Per questo dal 28 maggio al 30 luglio il Ticino ospiterà il suo primo concorso internazionale di Land Art. Lo farà alla bellissima tenuta Vallombrosa a Castelrotto, ospitando dieci coppie di fioristi-artisti, da paesi come Italia, Norvegia, Olanda, Svezia e Taiwan.

L’arboreto che circonda la famosa abbazia del 1036 si rivelerà particolarmente adatto alle esigenze degi artisti, anche grazie alla freschezza delle piante in questi mesi dell’anno.

Le opere saranno valutate da una giuria di esperti e poi saranno visibili da tutti in una mostra, ovviamente, all’aria aperta. Gli stessi spettatori della mostra potranno votare la realizzazione migliore. Perchè la Land Art è, come tutte le forme d’arte e forse un pochino di più, di tutti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.