Al via Cortisonici, tra piccoli film e grandi emozioni

Tra venerdì 3 domenica 5 marzo un programma ricco di appuntamenti per l’originale se sempre più conosciuta kermesse varesina del piccolo cinema

Al via una delle più innovative e originali realtà nell’ambito dei piccoli film, il festival tutto varesino Cortisonici che in pochissime edizioni si è già guadagnato una stima di livello nazionale da parte degli appassionati. La kermesse varesina dei piccoli film, infatti, giunge quest’anno alla sua terza edizione e prende il via proprio venerdì 2 marzo per concludersi domenica, nell’aula Magna dell’Università dell’Insubria. Venerdì e sabato, a partire dalle 21, saranno due serate dedicate ai corti in concorso: 20 le opere selezionate su oltre le 200 pervenute da tutto il mondo alla segreteria del festival. La giuria che si occuperà di decretare il vincitore, composta da Barbara Sorrentini (giornalista Radio Popolare), Luca Malavasi (docente universitario),  Lorenzo Bianchini (regista), Pierpaolo Pirone (sceneggiatore). Il programma completo della manifestazione è possibile trovarlo sul sito di www.cortisonici.org

Ad affiancare la giuria “ufficiale” ci sarà anche la giuria formata dagli stessi studenti dell’università, che sceglieranno il corto a cui consegnare una targa. Come la passata edizione, anche il pubblico in sala potrà segnalare un’opera attraverso il "bugiardino" che inserito nelle apposite scatolette cortisoniche. Infine ci sarà il ”Premio Ronzinanti”,  consegnato all’opera più in linea con lo spirito “ronzinante”, vale a dire ironico e innovativo.
Da non perdere gli incontri cortisonici: venerdì pomeriggio, dalle ore 16.00, presso l’Informagiovani di via Sacco ci sarà una tavola rotonda, con interventi di Antonio Serra, sceneggiatore del fumetto Nathan Never; Giorgio Ghisolfi, disegnatore, esperto di cinema d’animazione; Francesco Brezzi, esperto e recensore di videogiochi per il settimanale Film Tv, tra i fondatori della Ghost Records; Mauro Gervasini, critico cinematografico e saggista. Modera Matteo Bordone, esperto di Iideogiochi e conduttore del contenitore settimanale di Radio 2 Dispenser. Sabato alle ore 17.00 presso Abrigliasciolta, è la volta di Lorenzo Bianchini, autore del primo lungometraggio horror interamente recitato in friulano.

Infine domenica pomeriggio sarà Giorgio Ghisolfi, regista d’animazione, a far scoprire ai più piccoli i segreti dei cartoni animati: dall’idea al film finito, la creazione dei personaggi e delle ambientazioni, il disegno tradizionale e l’animazione al computer. Con i pennarelli e tanta fantasia, anche i bambini proveranno a disegnare i loro cartoni.
Per l’evento si vedrà un’università inedita, completamente trasformata da una manifestazione che vuole contagiare, travolgere con proiezioni, reading condotti dai due mattatori Minidio e Maxitraini, che apriranno le vie della città agli orizzonti del cinema nel segno di visioni ad occhi aperti, spalancati come un sipario mai sazio di rappresentazioni. E poi concerti dal vivo, grazie alla collaborazione con l’etichetta discografica varesina Ghost Records, con gli echi di psichedelia anni 60 degli Encode Live e la musica dei Merci Miss Monroe, a metà tra pop britannico e underground americano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.