Alla fiaccolata di Milano vince la polemica

Assente alla manifestazione Romano Prodi: «Non voglio strumentalizzazioni». Botta e risposta fra i poli

La fiaccolata contro la violenza tenutasi ieri sera a Milano, non è servita solo a schierarsi contro la manifestazione che ha creato disagi nella città sabato scorso, ma di nuovo a far parlare del duello Prodi – Berlusconi.
L’assenza del Professore ha scatenato le polemiche del Cavaliere che ha voluto sottolineare la mancanza di coraggio del centro sinistra.
Il leader dell’Unione si è difeso dalle accuse sottolineando che, quello che in realtà doveva essere un corteo bipartisan, si è trasformato in uno schieramento di An contro la sinistra.
A testimoniarlo i numerosi striscioni che dichiaravano lo schieramento di Prodi sostenere i centri sociali.
Prodi giustifica  così il suo abbandono: «ci accuseranno di scappare, ma meglio accettare gli attacchi contro di noi che mettere in pericolo una manifestazione di persone perbene . Credo che fosse più opportuno per tutti non aizzare scontri».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.