Asilanti, Nicoletti preoccupato per le decisioni del Commissario

Il leader di Movimento Libero: “L’aumento degli asilanti può penalizzare la città”

Movimento Libero interviene sulla situazione varesina e la definisce estremamente preoccupante.

Il Candidato Sindaco, Alessio Nicoletti, entra nel merito di alcune decisioni effettuate da Palazzo Estense nel periodo commissariale, senza che nessuno dei vecchi partiti abbia mai preso posizione.

“Già sul riassetto dirigenziale abbiamo duramente contestato il Commissario perché non capivamo la necessità impellente di approvare una delibera del genere il 29 dicembre, afferma Nicoletti.

Poi la richiesta di aumento degli asilanti da 18 a 30 per Varese. Noi siamo per la solidarietà, continua Nicoletti, ma crediamo che un aumento così significativo possa penalizzare nel lungo periodo la Città Giardino, quando tra l’altro gli altri comuni della Provincia hanno alzato le barricate. Non solo, ultimamente , sono stati approvati due provvedimenti: il regolamento sui taxi, e l’aumento indiscriminato degli oneri di urbanizzazione. Provvedimenti che non solo vanno a colpire due importanti categorie, ma sicuramente avranno un effetto negativo sull’utenza, che come il solito subirà scelte incomprensibili”

“Sono estremamente preoccupato perché in un periodo di commissariamento non puo’ passare il concetto che possa essere approvato ogni provvedimento, anche se fortemente penalizzante per la Città. E cio’ che mi preoccupa di più e il silenzio assordante della politica Varese, che a tutto pensa, tranne che al futuro della Città”

Chiediamo dunque a Palazzo Estense di valutare con più cautela certi provvedimenti e di verificarne l’opportunità in un momento così delicato, conclude Nicoletti.”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.