Avis propone un corso di formazione

L’ematologia al centro dell’attenzione per la tutela di donatore e paziente

Conoscere il proprio sangue per poterlo donare.
È su questa linea di pensiero che l’Avis provinciale di Varese ha organizzato per sabato 25 marzo, a partire dalle ore 9, nell’Aula Magna di Biologia un corso di formazione dal titolo “Recenti acquisizioni diagnostico – terapeutiche e supporto trasfusionale delle malattie oncoematologiche: il caso del Linfoma non Hodkin”.

Molti sono gli obiettivi dell’Avis. Innanzi tutto serva un aggiornamento del personale sanitario che si occupa di ematologia e trasfusioni.

In secondo luogo sarebbe utile avviare delle sinergie tra altri organi di volontariato e parlare della possibilità di trasfusioni a domicilio. Per questo sono state coinvolte, oltre all’Avis, associazioni come l’Ail, gli operatori del Servizio Trasfusionale, i medici di Medicina Generale, l’Azienda Ospedaliera e l’Azienda Sanitaria Locale.

L’incontro avrà inizio alle ore 8,30 con la registrazione dei partecipanti, per concludersi verso le 13,15 con la consegna degli attestati.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.