Bancari in assemblea, la Fabi a congresso

L'assise provinciale prevista al de Filippi venerdì 3 marzo

Vuole essere nel segno dell’unione, o almeno nella ricerca di una ritrovata unione tra bancari, l’Assemblea Generale di tutti gli iscritti alla F.A.B.I. (Federazione Autonoma Bancari Italiani) della provincia di Varese, che si svolgerà venerdì 3 marzo presso il collegio de Filippi a Varese.

«E’ necessario recuperare una compattezza tra i sindacati in un momento di difficoltà del settore» spiega Paolo Henin, segretario provinciale di Fabi «Una compattezza per cui Fabi ha già fatto le prime mosse e ottenuto dei primi risultati di dialogo con la Fiba Cisl. Ma ancora molto si può fare per ritrovare l’unità persa nel 2003».

All’assemblea provinciale Fabi arriva con due iniziative di fresco sviluppo: una appena messa a segno e una in corso proprio nei giorni dell’assemblea provinciale. Quella messa a segno è l’accordo con BPU sui premi aziendali 2005 dove è stato fissato l’accordo sul premio aziendale con un aumento del 9% e l’aggiornamento del piano industriale sulle una tantum e le liberalità, mentre per gli incentivi all’esodo è tutto rinviato, con conclusione prevista entro settembre prossimo.

Quella ancora in corso riguarda lo sciopero in Banca Intesa, che avrà la sua prima giornata di fermo totale degli sportelli di quest’istituto di credito proprio il 3 marzo. Lo sciopero è in particolare contro il nuovo sistema di valutazione dell’istituto di credito, «che divide i lavoratori in buoni e cattivi» come ha commentato il rappresentante di Banca Intesa Filippo Pinzone, ma anche contro le distorsioni del sistema incentivante, che manda allo sbaraglio gli impiegati nei confronti dei clienti in nome del raggiungimento del budget.

L’assemblea è preparatoria inoltre al 18esimo congresso nazionale, che si svolgerà a genova «Un luogo per noi importante e simbolico – spiega Henin – perchè è quello dove si è svolta la prima asemble adelal Fabi nmazionale, nel 1950» 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.