Beppe Grillo: «Incantesimi» svelati nel regno dei poteri occulti

Tutto esaurito per la tappa bustese del tour 2006 del comico di Genova, che andrà in scena martedì 28 e mercoledì 29 al Palapiantanida

Il titolo del tour richiama mondi fatati, per presentare uno spettacolo durissimo che attacca a 360 gradi la politica, l’economia, la finanza, l’informazione. La metafora di Beppe Grillo, showman genovese noto in tutto il mondo per la sua instancabile attività di denuncia, è tanto efficace quanto inquietante: all’alba del nuovo millennio viviamo tutti in una società ‘incantata’, sottoposta al dominio di poteri occulti che controllano la vita dei cittadini. Lacci invisibili e insidiosi, dai meccanismi di dominio dell’economia sull’ambiente e sulla gestione dell’energia alla manipolazione dei mezzi di informazione: Grillo, definito dal settimanale Time "eroe europeo" per il 2005 in rappresentanza dell’Italia, colui che con le sue indagini ha saputo anticipare lo scandalo della Parmalat, non si risparmia e nel nuovo tour, inaugurato a Pordenone il 25 gennaio, porta in scena tutte le contraddizioni e gli scandali nascosti del nostro mondo. Incantesimi sono, soprattutto, i giochi dei gioverni con l’informazione: «Le dittature oggi si impongono con il controllo delle informazioni e della Rete. Le armi sono diventate inutili. Se i cittadini sapessero la verità, alcuni governi durerebbero cinque minuti»

Lo spettacolo si propone come una ripresa dal vivo delle battaglie portate avanti sul blog www.beppegrillo.it, ormai in rete da un anno e decimo nel mondo per numero di contatti, il medium ideale per la "battaglia della conoscenza" del comico: i suoi velenosissimi post di denuncia, infatti, sono arricchiti ogni giorno da migliaia di commenti. Una vera e propria comunità della controinformazione.

Ma come vede Grillo la società di oggi? E’ lui stesso ad anticiparlo proprio nel suo blog: «Simili alla strega di Biancaneve queste società tecnologiche si guardano allo specchio della loro linda società dominata dal capitale e si vedono belle, bellissime. Come la loro pubblicità incantata. Le mele rosse e lucenti le vendono fuori dal loro castello. Mele rosse avvelenate, da vere esportatrici di democrazia. Meglio ancora che in Iraq con le armi». 
Partecipare ad uno spettacolo di Grillo significa, per una volta, cercare di rompere l’incantesimo che ci avvince, dietro al velo delle nostre facili certezze.

Visita il blog di Beppe Grillo

«Incantesimi»
martedì 28 marzo e mercoledì 29 marzo
Palapiantanida di Busto Arsizio, ore 21.00.
Biglietti esauriti

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.