Busto città leader, ma senza soldi

Domani scadono i termini per ottenere i 365.000 euro del Ministero dei Trasporti, e i necessari progetti ancora latitano. L'ex sindaco Rosa: "L'occasione non può andare perduta"

Busto città leader: uno slogan che aveva riempito di sè gli ultimi travagliati mesi della gestione Rosa. Tutto nasceva da una decisione del Ministero dei Trasporti, che identificava in Busto lo snodo cruciale e la città più importante dell’area strategica individuata dall’Hub Malpensa e dal cosiddetto Corridoio V, la grande euro-infrastruttura che dovrebbe (no-Tav permettendo…) collegare Lisbona a Kiev, passando non lontano da qui.

Il Ministero metteva a disposizione di Busto 365.000 euro per la redazione di un piano strategico e di uno della mobilità per la zona interessata. L’accordo fra Ministero e Comune è stato sottoscritto il 22 dicembre scorso, data da cui dovevano decorrere 90 giorni (cioè fino a domani), tempo entro il quale il Comune era tenuto a presentare il programma esecutivo relativo ai due progetti. Ma nulla di ciò si è concretizzato.

Pertanto, "visto che mi ero impegnato personalmente in questa vicenda", spiega oggi Rosa, "e che non è il caso di perdere una simile occasione, ho scritto al commissario Guglielman, e ne ho successivamente incontrato la vice Loizzo". Frutto dell’incontro fra l’ex sindaco e i correnti vertici di Palazzo Gilardoni è stata la richiesta di una proroga
nei termini, dal momento che a Busto è caduta l’amministrazione
comunale quando ancora in materia nulla era stato fatto, nè alcunchè si è potuto avviare dal 1° febbraio in poi.

Per Rosa non è solo il finanziamento a rischiare di andare perduto, ma anche quello che nelle sue parole è il ruolo che è stato reso alla città individuandola come la più importante dell’area interessata.

Si tratta insomma di un problema non da poco: da un lato, tempi forse troppo ristretti per la redazione di progetti complessivi che, pur seguendo le indicazioni del Ministero, richiedono comunque una certa quantità di lavoro e di studio preliminare, dall’altro un’amministrazione comunale che viene a decadere nel momento sbagliato. In mezzo, una città la cui leadership è più in forse che mai.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.