Capire l’Africa del dolore: Congo, Kenya e Uganda

Convegno organizzato dall'associazione culturale del Teatro delle Arti in collaborazione con Amref e Progetto Harambee-Fondazione Brownsea per i prossimi 10 e 11 marzo

L’associazione culturale del Teatro delle Arti di Gallarate organizza con la collaborazione della Zona pastorale di Varese e con l’Associazione Cultura e Scuola il XXXIII Corso di formazione dal titolo “L’Africa del dolore. Congo, Kenya e Uganda”, . L’appuntamento è per il 10 e 11 marzo prossimi al Teatro delle Arti.

La storia del Novecento è connotata dall’accelerazione dei processi di mondializzazione delle problematiche un tempo definite ‘periferiche’in un’ottica eurocentrica: tale fenomeno, che è elemento della globalizzazione, è sempre più proposto dalla storiografia come  una chiave di lettura delle dinamiche che hanno attraversato il continente africano negli ultimi cento anni.

Da questa premessa è nato il progetto  sull’Africa del dolore, sostenuto dalla Regione Lombardia, che dopo l’esordio dello scorso anno intende ora proporre l’analisi di tre casi eclatanti della recente storia internazionale: il Congo, l’Uganda e il Kenya.

Sono paesi, questi,  che hanno subito secoli di occupazione straniera connotata dallo sfruttamento delle risorse locali, come pure dalla strumentalizzazione dei contrasti endogeni a fini di destabilizzazione socio-economica. La devastazione continua ancora nella difficile costruzione di una situazione politica democratica e solida, di  infrastrutture che emancipino dalla precarietà della vita quotidiana e dalla dipendenza dagli aiuti umanitari.

Per ciascuno di questi scenari della contemporaneità il corso prevede un duplice approccio: quello fondativo, di carattere storico-politico, e quello più testimoniale da parte di chi vive da vicino queste realtà nell’ambito della  ricerca giornalistica o di associazioni  dedite alla difesa dei diritti umani, quali l’AMREF, Harambee, Save the Children.

L’iniziativa costituisce pertanto un valido contributo per la formulazione o lo sviluppo di percorsi anche curricolari, con pregnanza anche di tipo formativo.

A margine ci sarà venerdì al termine della sessione di lavoro la presentazione della Mostra Fotografica di M. Rosa Baila, Donne d’Africa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.