Caputo: “Dovessi tornare in campo, sarà con l’ex sindaco Ponti”

L'ex capogruppo di Insieme per Castellanza, dopo la sofferta scelta di uscire dal gruppo, avverte: "Non si ricerchino accordi impossibili"

Riceviamo e pubblichiamo

Ringrazio quanti in questi giorni stiano esprimendo stima e considerazione nei miei confronti, sicuramente le prospettive per Castellanza non sono delle migliori, ma non credo che la presenza o meno di una persona possa essere determinante.

Ritengo invece fondamentale che i raggruppamenti perseguano con dignità e coerenza i propri principi e obiettivi, non ricerchino accordi impossibili, ma lavorino per il rispetto reciproco.

Auspico dunque la nascita di un’amministrazione che, nel rispetto dei ruoli, sviluppi il coinvolgimento delle minoranze, magari istituendo uno specifico incarico assessorile.

La mia fuoriuscita da Insieme per Castellanza, per impegno e coinvolgimento ad un progetto in cui credevo, è stata una scelta sofferta e oggi l’adesione ad altre iniziative non è né semplice né facile.

 Precisato che il contributo delle minoranze alla chiusura anticipata della precedente amministrazione non è stato né giusto né sbagliato, ma semplicemente un atto dovuto;   in relazione ai rapporti personali e alle scelte amministrative che ha effettuato in linea con gli obiettivi di Insieme per Castellanza,  ho speso una parola con la Dr.ssa Ponti (il sindaco uscente, ndr) e, se deciderò per un impegno personale, la manterrò.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.