Castellanza, che scivolone

Le neroverdi, con alcuni problemi fisici, battute a Pinerolo in modo netto (3-0)

Brutta prestazione del Volley Team Castellanza che cede senza colpo ferire i tre punti preziosi alle locali del Pinerolo. La Squadra del presidente Merlotti si è però scontrata con la voglia delle piemontesi le quali hanno voluto dimostrare che la loro classifica non è assolutamente meritata (sono nella parte medio-bassa della graduatoria), anche se è difficile stabilire dove finiscano i loro meriti e dove i demeriti neroverdi. Con questo risultato Scarpellino e compagne tornano a far parte del gruppo di testa, ma danno l’addio momentaneo alla vetta, lontana ora 5 lunghezze e occupata dal Sanda, tallonato da un Orago vincente a Chieri.

Castellanza nel primo set è durata la "bellezza" di otto punti, poi è calato il buio come se la partita fosse già finita, tant’è che al secondo tempo tecnico le locali vantavano quattro punti di margine, rimasti fino al termine (25-21).
Se doveva essere un campanello d’allarme, allora non è stato udito dal Volley Team tanto che il secondo parziale, pur vedendo le ospiti costantemente avanti e mai in affanno a dispetto delle avversarie mai lucide, sono rientrate dal secodo timeout tecnico (vantaggio 16-13) sbagliando l’impossibile, con la logica conseguenza di andare sotto 2-0 (25-21).
A questo punto le ragazze del Castellanza si sono rese conto di quello che stava accadendo ma hanno commesso una serie incredibile di errori che i time-out di mister Bianchini non sono riusciti ad arginare; il set (e l’incontro) si è così chiuso sul 25-17.

Ora la società si interroga per queste ultime due battute a vuoto, giunte proprio quando la squadra era riuscita a raggiungere la vetta. Da un lato hanno pesato alcuni acciacchi fisici che non permettono al complesso neroverde di dare il meglio, dall’altro stupisce la mancanza di gioco mostrata nelle ultime occasioni.
A un mese e mezzo dalla fine del torneo l’orgoglio delle ragazze dovrà essere la scintilla per rimettere in moto questa bella “macchina” che sembra sia rimasta senza benzina.

Pinerolo – Castellanza 3-0 (25-21; 25-21; 25-17)
Pinerolo: Brunel 7, Guglielmetti 4, Calo 11, Farelli 16, Arese 9, Arbinolo (L), Arondello 5, Magnano 1, Senetta, e Magnano 0; Derosa, Ciniglio e Magnano C. (n.e.).All: Caire e Lucerna.
Castellanza: Rizzelli, Capelletti, Zorzi 1, Scarpellino 12, Moraghi 5, Caprioli 6, Caronni 9, Ganz 11, Maggioni (L), Ciapponi n.e. All: Bianchini e Maiocchi.
Note. Durata incontro: 1h 21’ ( 24’; 30’; 27’). Spettatori: 150 circa. Arbitri: Zuffianò e Ponzo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.