Castiglioni: “Contro di me gratuite e pretestuose insinuazioni”

Il presidente di Agesp e Agesp Holding Franco Castiglioni rigetta duramente le accuse della Lega Nord

Franco Castiglioni è davvero irritato dopo le ultime pesanti critiche rivoltegli dalla Lega Nord nella sua funzione di presidente di Agesp Holding. La lettera di risposta di Castiglioni è dura nella forma e nella sostanza. La Lega aveva bollato come “inopportuna ed intempestiva” la decisione assunta da Agesp Holding di costituire la società “Agesp Sport S.r.l.”, ma il presidente di Agesp non ne capisce il motivo, tanto più che "nella vostra stessa nota vengono sottolineati i vantaggi ed i benefici che potranno conseguire alla costituzione della nuova realtà", scrive.

 "La decisione è stata presa all’unanimità, con convinto entusiasmo" aggiunge Castiglioni. Inoltre, essa viene incontro a richieste pervenute dall’ASSB e da tutte le società sportive, "nella prospettiva di attuare un progetto che costituisca uno strumento, a disposizione della collettività, per un’ottimale gestione degli impianti sportivi".

Sulla questione dell’integrazione a livello sovracomunale (vicenda Prealpi Gestioni), Castiglioni sottolinea che "AGESP S.p.A. si è sempre mossa e si sta muovendo conformemente agli indirizzi a suo tempo espressi dal Consiglio Comunale di Busto Arsizio". Non a caso, il Carroccio era stato battuto in aula dagli alleati del centrodestra sulla fusione Agesp-Amsc, che avversava. A questo proposito anche Aspem Varese starebbe finalmente per "recedere dall’attitudine dilatoria a suo tempo assunta", aggiunge il presidente di Agesp, tanto da richiedere formalmente di riprendere il dialogo interrotto, "esternando la propria immediata disponibilità ad aderire al progetto aggregativo nel frattempo, portato avanti da AGESP S.p.A. e da AMSC S.p.A".

 

Vi sono poi le accuse di conflitto d’interessi da parte della Lega nei confronti di Castiglioni, che è anche segretario cittadino di Forza Italia. Qui il presidente di Agesp ribatte che gli incarichi ricoperti gli gli sono stati formalmente assegnati dopo l’assunzione della responsabilità politica cittadina di Forza Italia, ergo i ruoli non erano ritenuti incompatibili. In particolare, per quanto attiene alla carica ricoperta in Agesp S.p.A., Castiglioni fa notare "che la stessa è stata da me assunta, con spirito di servizio, a seguito di un invito formale e preciso da parte del Commissario Prefettizio Paolo Guglielman, per far fronte ad una situazione di emergenza originata dalle vicende a Voi ben note", ossia la nomina in extremis da parte di Luigi Rosa del CdA , poi cassato dal commissario. "Nell’espletamento dei predetti incarichi, mi sono sempre attenuto al rispetto dei principi di massima trasparenza e correttezza, avendo ben chiaro in ogni momento la distinzione tra gli stessi e quelli assunti in sede politica" scrive ancora Castiglioni, rigettando le accuse di "commistioni tra interessi di logica politica ed interessi pubblici" come "gratuite e pretestuose insinuazioni".

La lettera si chiude con l’augurio-minaccia di rito di non dover ricorrere alle vie legali.

Da dove, dunque, tutta questa ostilità interna al centrodestra? Non è facile dirlo, anche se le tensioni prelettorali hanno il loro peso. E non va dimenticato che fra i componenti del CdA di Agesp Holding, facente funzioni anche per Agesp SpA, vi sono due leghisti a suo tempo sospesi dal partito in quanto sostenitori dell’ex sindaco Rosa, e che hano poco tempo dopo rimesso le tessere di partito al segretario nazionale Giorgetti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.