Commissione Territorio incontra i sindacati trasporti su liberalizzazione Sea

Al centro del dibattito le preoccupazioni dei lavoratori in seguito alla decisione di vendere il 33% di Sea Spa

La Commissione Territorio, presieduta da Marcello Raimondi (Forza Italia), ha incontrato questo pomeriggio le organizzazione sindacali Filt Cigl, Fit Cisl, Uilt Uil, Ugl/Ta e Sult/Ta. Al centro del dibattito le preoccupazioni dei lavoratori in seguito alla decisione di vendere il 33% di Sea Spa.

I sindacati hanno infatti denunciato il comportamento di Sea che secondo loro rifiuta un dialogo costruttivo atto a garantire i lavoratori alla luce dei cambiamenti dovuti alla messa sul mercato di parte della Società che gestisce gli scali milanesi.
I sindacati hanno inoltre espresso alla Commissione le loro preoccupazioni sul futuro di Società Sea Handling  (che gestisce i servizi di assistenza negli aeroporti) totalmente controllata da Sea. I lavoratori temono infatti conseguenze negative dalla privatizzazione per due motivi: l’altissimo passivo della società; la mancanza di garanzie per i lavoratori che temono la concorrenza di società realizzate ad hoc per la gestione in outsourcing di tali servizi.

Auspica il dialogo tra le parti il Presidente della Commissione Marcello Raimondi sostenendo che “la Commissione ha ascoltato con grande attenzione le istanze poste dai sindacati. I processi in corso nella Sea non devono avvenire a scapito dei lavoratori. Sarà quindi compito della Commissione –ha concluso -  interpellare la Sea e gli altri soggetti del trasporto aeroportuale per cercare di favorire quanto meno un dialogo tra le parti”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.