Da “Amici” al Teatro di Varese: con Platinette ci sarà Rossella Lucà

Per "Tutto di me Live" la ballerina amata da molte giovanissime coetanee ci promette una bella sorpresa. Con la naturalezza di chi ha un grande talento

Mancano poche ore allo spettacolo di Platinette di questa sera, 25 marzo, al Teatro di Varese. Per la prima volta accanto alla grossa parrucca ed alla comicità del personaggio televisivo più singolare di questi ultimi anni ci saranno la sottile bellezza, e il talento, della 22enne Rossella Lucà. Proprio lei, la Rossella di Amici di Maria de Filippi, che solo due settimane fa il pubblico ha eliminato dall’amatissimo reality-talent show di casa Mediaset.
 
Certo, si tratta di un’occasione importante, ma Rossella ha già fatto molto di più. La sua passione per la danza è nata all’età di tre anni, e l’ha portata a studiare alla Scala di Milano, ballando in moltissimi teatri. Ma dopo un programma televisivo il tipo di popolarità acquisito è differente, e forse qualcosa cambia anche per un’artista determinata come lei. «Sono molto contenta di questa opportunità che mi è stata data» ci racconta, riferendosi proprio allo spettacolo di questa sera. A volerla è stata la stessa protagonista: «la ringrazierò sempre, soprattutto per aver visto in me delle potenzialità». Tra l’altro sembra anche che, per le prossime date, Platinette sia interessata ad "acquisire" un altro dei cinque finalisti, ma sul nome è ancora mistero.
 
Ma da Rossella cosa dobbiamo aspettarci? «Farò un pezzo ballato, approfittando della grande orchestra swing che potrà dare spazio alle linee. Ma non voglio dire altro, deve essere una sorpresa!». C’è molta serenità per questa nuova avventura, e tutta la tranquillità di chi con il teatro ha una confidenza che trova pochi eguali tra i suoi coetanei: «praticamente il teatro è casa mia, per me è un ritorno. Stare in questo posto con persone di talento e affermate è fantastico, e mi rasserena».
 
Tutt’altro stato d’animo rispetto ai giorni passati nel reality di Canale 5, forse troppo amareggiato da «bufere, dalle critiche e dai litigi con i compagni». Sicuramente, però, è stata anche un’esperienza che ti ha fatto conoscere… «Sento di dover ancora solidificare la mia immagine, ma c’è già molto affetto nella gente, un pò mi imbarazza perchè, pur considerandomi determinata, non ci sono abituata. Ma quando mi fermano per gli autografi e mi dimostrano amicizia mi fa veramente molto piacere».  
 
Ovviamente non si può risparmiare una domanda sui desideri per il futuro… «Certo, spero sicuramente di ritornare a ballare in teatro, e magari di entrare a far parte dei professionisti per la prossima edizione di Amici. Poi mi piacerebbe anche riprendere i rapporti con il cinema, visto che ho già fatto alcuni film». Il tutto grazie ad una carica che la ballerina sembra ormai aver definitivamente ritrovato: «è un periodo in cui ho ritrovato la serenità, spero che duri a lungo».

Insomma, di possibilità e presupposti ce ne sono certamente tanti, e le occasioni come quella di questa sera si rivelano sempre interessanti…

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.