Da Giannini alla Piccolo, quattro giorni di grande spettacolo

Per tutto il fine settimana spazio a spettacoli teatrali, visite guidate, fantasia e divertimento a cura della Fondazione Culturale

Giancarlo Giannini, personaggio di spettacolo di caratura internazionale, è il padrino d’eccezione per il battesimo del rinnovato Teatro del Popolo: sarà lui l’ospite per la serata di gala di giovedì 16 marzo in via Palestro, con un monologo teatrale.

La serata inaugurale ha in serbo però altre importanti partecipazioni. Presentata da Beppe Convertini, attore della soap “Vivere”, vedrà sul palco Nick The Nightfly, storico conduttore radiofonico di RadioMontecarlo e grande esperto di musica internazionale, che si esibirà con la sua big band di 10 elementi. Con la sua big band affianca la performance di Sarah Jane Morris, cantante internazionale che porta a Gallarate il suo jazz sofisticato e, allo stesso tempo, fremente e passionale. Si integrerà nello spettacolo multiforme Simona Bencini, reduce dall’ultimo festival di Sanremo, affermata autrice italiana. Debuttò con i Dirotta su Cuba, facendosi subito notare e ammirare per la sua bellissima voce: le sue canzoni raccontano il suo amore per il soul-funk e per la ballata. La serata del 16 marzo, organizzata dall’amministrazione comunale di Gallarate, è su invito: spalanca però le porte a un fine settimana a cura della Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” aperto a tutti, con un susseguirsi di musica, danza e spettacoli.

Un Singspiel di un giovanissimo Mozart, “Bastiano e Bastiana”, eseguito dall’Orchestra Camerata dei Laghi, è la parentesi di musica classica inserita nel cartellone “Il gran teatro del mondo”, come è stato intitolato il fine settimana di inaugurazione del Teatro del Popolo a cura della Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus. La sera di venerdì 17 marzo alle 21.00 (ingresso libero su prenotazione ai numeri 0331 754313/4) propone l’opera che il genio salisburghese compose nel 1768, appena dodicenne. L’orchestra sarà diretta dal maestro Sandro Pignataro. La regia di “Bastiano e Bastiana” è di Angela Gavazzi.

Donne tra mito e realtà”: Cassandra, Euridice e Persefone. Tre donne e il loro rapporto con il maschile, ma, soprattutto, con il proprio animo. Sono le protagoniste della serata di sabato 18 marzo, dedicata alla danza. In scena la Compagnia Aleph di Roma (inizio alle 21, ingresso libero, ma su prenotazione ai numeri 0331 754313/4) fondata nel 1998 da Paola Scopettuolo e composta da giovani danzatori.

Inoltre feste per bambini e famiglie al rinnovato Teatro del Popolo, in occasione della sua inaugurazione. Curiosità, sorprese, fantasia e divertimento che culmineranno domenica 19 marzo alle 16.30 con lo spettacolo teatrale “A scatola chiusa”, inserito nella rassegna “La Scatola Magica”. A portare in scena un’ora di magia sarà la Compagnia Ondateatro di Torino. La storia è liberamente ispirata a “Il brutto anatroccolo” di H.C.Andersen e affronta il tema del disagio infantile dettato dalla solitudine, dalla mancanza di spazi di gioco e di ambienti non inquinati. Per l’occasione, l’ingresso allo spettacolo è libero per i bambini(ma su prenotazione ai numeri 0331 754313/4) e al costo di 1 euro per gli adulti. Il fine settimana a cura della Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus per un’inaugurazione a misura di bambini e famiglie non si limita però allo spettacolo: da venerdì 17 a domenica 19 sono previsti infatti altri momenti di coinvolgimento per i più piccoli, sempre all’insegna della cultura. A partire da una magica visita guidata alla scoperta della storia e dei segreti del Teatro del Popolo. Accompagnatore dei bambini sarà un personaggio buffo e divertente, che tra aneddoti e storielle farà da Cicerone in una visita tra l’arte, la storia e il mondo fiabesco. Sono in programma tre visite di questo tipo, venerdì 17 alle 17.00, sabato 18 alle 16.00 e domenica 19 alle 15.00: le visite sono gratuite, ma è necessaria la prenotazione ai numeri 0331 754313/4. Infine, dopo la “visita guidata”, i piccoli partecipanti saranno invitati a disegnare la “mascotte” del Teatro del Popolo per i bambini.

Ottavia Piccolo, una delle più raffinate ed eleganti attrici del panorama teatrale e cinematografico italiano, sarà la “madrina” che chiuderà i festeggiamenti per l’inaugurazione del rinnovato Teatro del Popolo di via Palestro a Gallarate. La sua performance, studiata e realizzata appositamente per il Teatro gallaratese, intitolata “Il gran teatro del mondo” (denominazione che dà il titolo alla tre giorni di spettacoli curata dalla Fondazione Culturale “1860 Gallarate Città” onlus), è in programma domenica 19 marzo alle 21 su ingresso libero, ma previa prenotazione ai numeri 0331 754313/4. Si tratta di una serata di letture dal vivo, una scelta di testi sulla magia e la storia artistica e organizzativa del teatro, tra Shakespeare e Karl Valentin, tra i patetici personaggi di Pirandello e le lungimiranti prospettive di Paolo Grassi e Giorgio Strehler, tra le memorie d’attore di Sandro Lombardi e le provocazioni di Gustavo Modena, con Ottavia Piccolo giungono a conclusione le giornate inaugurali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.