«Dopo 40 anni si concretizza il progetto Pedemontana»

Soddisfazione in Provincia per l’approvazione del piano finanziario dell’opera avvenuta lo scorso 22 marzo al Ministero. Incertezza sui tempi di realizzazione

«Oggi, dopo 40 anni a parlare di Pedemontana, si vede finalmente un concreto passo in avanti». Giorgio De Wolf commenta soddisfatto il piano di finanziamento della Pedemontana approvato dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (Cipe) la scorsa settimana, nella seduta in cui è stato approvato anche il progetto per la riqualificazione della linea ferroviaria Saronno-Seregno.Linea che permetterà un miglior collegamento tra Bergamo e Malpensa. Funzione che dovrà avere, per il trasporto su gomma, anche la Pedemontana. Il piano di finanziamento della Pedemontana, invece, secondo De Wolf «sbloccherà i lavori per il collegamento Gazzada-Gaggiolo, cioè fra l’uscita dell’Autolaghi e il confine con la Svizzera. Mi soddisfa che le priorità indicate riguardino le tangenziali di Varese e Como. E, per quanto ci riguarda, tangenziale di Varese vuol dire il famoso collegamento A8-Gaggiolo».

 

Secondo il vice-presidente della Provincia «l’approvazione del piano finanziario della Pedemontana è un vero e proprio via libera all’opera. Ora bisogna solo superare lo scoglio del progetto definitivo, dell’esecutivo e indire l’appalto». Ma i tempi sono ancora in via di definizione.
Per quanto riguarda la linea Saronno-Seregno, che De Wolf conosce molto bene, fin da quando era assessore a Saronno, «è una linea strategica per due motivi. Primo perché si inserisce sul nodo ferroviario di Saronno che è il vero perno dei collegamenti metropolitani leggeri da e per Milano. Secondo perché recupera in una duplice funzione, commerciale e passeggeri, un asse di 15 chilometri prima sottovalutato ma del quale noi abbiamo sempre sottolineato l’importanza. La realizzazione della variante di Saronno sud, in quest’ottica, rappresenta davvero l’elemento innovatore che consente di creare una rete di collegamenti ferroviari senza per questo transitare necessariamente dal centro di Saronno».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.