Dopo l’Europa La buena y la mala onda arriva sulla spondamagra

Gli Harddiskaunt presentano il loro nuovo cd sabato 18 al circolo 005 e inaugurano la stagione ska

All’uscita europea del quarto cd e in attesa della distribuzione italiana, gli Harddiskaunt sbarcano al Circolo 005. Il concerto è sabato 18 marzo alle 22 in via Ceretti 2 a Laveno.
La band ska originaria della spondamagra del Lago Maggiore, come piace raccontarsi dal gruppo, è al suo decimo anno di attività e ha al suo attivo più di trecento concerti in tutta la provincia ed in Ticino. L’ultimo album La buena y la mala onda, una miscela di stili e influenze a base di ska, è uscito in Europa il 17 febbraio, prodotto dalla Elmo records. La casa discografica ha sede in Germania ed è la sorella minore della Gorver, etichetta del calibro di Skatalites e Laurel Aitken,

Davide Zocchi, bassista e fondatore del gruppo ha raccontato “ci inorgoglisce enormemente il fatto che la Elmo si sia interessata a noi, tanto più che siamo il primo gruppo italiano che producono. Abbiamo spedito tre registrazioni non mixate e ci hanno contattato, questo ci dà conferma del nostro valore artistico.”

L’anima degli Harddiskaunt è felice per il successo internazionale del gruppo, che sta ora prendendo accordi per distribuire l’album in sud america, ed allo stesso tempo amareggiato dalla situazione discografica italiana. “In Italia il panorama indipendente si è fossilizzato su pochi nomi che garantiscono incassi sicuri e non c’è alcun investimento sui nuovi gruppi sconosciuti.” La buena y la mala onda uscirà in Italia a marzo, solo dopo il debutto europeo e sarà distribuito dalla Mani in alto records.

La casa discografica tedesca, anche se orientata prevalentemente alle band ska emergenti, investe soldi ed energie nei gruppi musicali che produce, sostiene Davide Zocchi. “La Elmo anche se è un’etichetta indipendente è molto professionale. Oltre alla registrazione, si interessano della nostra immagine, dei locali dove suoniamo e del nostro compenso per ogni concerto.”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 marzo 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.